Motto fascista per la campagna elettorale, bufera su Cangiano

Il candidato di Fratelli d'Italia sceglie "Me ne frego" come payoff della sua propaganda

Gimmi Cangiano

Solleva non poche polemiche il lancio della candidatura alle prossime elezioni regionali di Gimmi Cangiano di Fratelli d'Italia. 

Il candidato casertano è finito nel mirino addirittura del partito democratico nazionale per la scelta del suo slogan "Me ne frego", motto storicamente fascista, scelto come payoff della campagna elettorale. "Il candidato di Fratelli d'Italia in Campania che usa, per la sua campagna elettorale, il motto fascista è il segnale che la destra sovranista non riesce a fare i conti con la storia. Ed è un problema per la democrazia, che dovrebbe avere valori comuni condivisi da tutte le forze politiche, in particolare poi quelle che siedono in Parlamento, compreso soprattutto l'antifascismo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Vergognoso e indecente il manifesto con cui questo signore lancia la sua candidatura al consiglio regionale della Campania."Me ne frego" la più alta espressione di libertà - è il commento del coordinatore provinciale di Sinistra Italiana Antonio Dell'Aquila che prosegue - Ora come possa una frase del genere,storicamente il motto della violenza delle camicie nere nel periodo più buio del nostro Paese,rappresentare addirittura la più alta espressione di libertà,ci sorprende e offende i valori su cui è stata costruita la nostra democrazia. O Cangiano è ignorante o non ignora e il suo riferimento è inequivocabile. Quale che sia la spiegazione, pensiamo in ogni caso che si debba vergognare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SPECIALE REGIONALI E' ufficiale: Grimaldi eletto. Nel nuovo consiglio regionale ben 5 uscenti

  • SPECIALE MARCIANISE Abbate sfiora i 9mila voti, Velardi a contatto. Alessandro Tartaglione all11%

  • SPECIALE MARCIANISE Moretta super con 1164 preferenze: cinque donne tra i candidati più votati

  • Maresciallo dei carabinieri investito e ucciso mentre fa jogging: arrestato 21enne

  • SPECIALE SANTA MARIA A VICO Tutti i voti e i nuovi consiglieri comunali

  • I contagi aumentano ancora. Caserta supera Aversa: è la città con più positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento