Attualità Casagiove

Le opere della 'Cracking Art' in mostra in piazza degli Eroi

Alla cerimonia di inaugurazione hanno partecipato anche numerosi alunni dell'istituto "Aldo Moro": l'obiettivo è far riflettere tutti sul rapporto tra uomo e natura e comprendere l'importanza della sostenibilità ambientale

Oggi (5 giugno), alle ore 12, nella suggestiva cornice di piazza degli Eroi a Casagiove, proprio davanti all’istituto scolastico “Aldo Moro”, si è tenuta l’attesa inaugurazione delle opere della Cracking Art.

L’inaugurazione ha visto la partecipazione del sindaco di Casagiove, Giuseppe Vozza, che ha aperto la cerimonia con un discorso in cui ha sottolineato l’importanza di portare l’arte nel quotidiano e di come questa iniziativa possa contribuire a rendere la città un centro culturale vivo e pulsante. Accanto a lui, l’assessore comunale alla Cultura, Gennaro Caiazza, ha espresso il suo orgoglio per il progetto, evidenziando come la cultura e l’arte possano fungere da catalizzatori per la crescita e la coesione sociale.

La presenza di Chicco della Cracking Art, l’artista che ha realizzato le opere esposte, ha conferito all’evento un tocco di originalità e creatività, con il gallerista Antonio Ricciardi a fare da mediatore tra l’arte contemporanea e il pubblico.

Numerosi bambini dell'istituto "Aldo Moro" hanno partecipato alla cerimonia insieme alle loro insegnanti. Erano, inoltre, presenti l’assessore comunale alle Politiche Sociali, Anna Altavilla, ed il consigliere comunale Carlo Senatore.

A fine cerimonia c’è stato un momento significativo dell’evento con l'intervento di Enzo Battarra, assessore alla Cultura e alla Pubblica Istruzione del Comune di Caserta, nonché noto critico d'arte. Battarra ha tenuto una 'critica' sulle opere, elogiando l'originalità e l'impatto visivo delle sculture. Ha sottolineato come la Cracking Art, attraverso l’uso di materiali riciclati, riesca a comunicare un potente messaggio ecologico, integrando l'arte con tematiche di sostenibilità. Battarra ha inoltre lodato l'iniziativa del Comune di Casagiove, riconoscendo il valore di portare l'arte direttamente nella vita quotidiana dei cittadini.

Le opere presentate, un gatto e un cane, sono emblematiche dello stile della Cracking Art, un movimento noto per l’uso innovativo di materiali plastici riciclati. Queste sculture non solo abbelliscono l’ambiente urbano, ma invitano anche i cittadini a riflettere sul rapporto tra uomo e natura, nonché sull’importanza della sostenibilità ambientale.

Il progetto “Galleria d’Arte a Cielo Aperto” rappresenta un’innovativa modalità di fruizione artistica, dove l’arte esce dai confini tradizionali dei musei e delle gallerie per abbracciare la comunità e lo spazio pubblico. Questo approccio permette un’interazione diretta con le opere, rendendo l’esperienza artistica parte integrante della vita quotidiana dei cittadini

La “Galleria d’Arte a Cielo Aperto” di Casagiove rappresenta un passo significativo verso una città più inclusiva e culturalmente dinamica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le opere della 'Cracking Art' in mostra in piazza degli Eroi
CasertaNews è in caricamento