menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il varco Ztl di corso Giannone

Il varco Ztl di corso Giannone

Caso Ztl, il consigliere Pd scrive a Marino: “Rivedere le aree off-limits”

Dopo le multe a commercianti e residenti Ciontoli chiede modifiche agli orari

Rivedere la Ztl di corso Giannone e via Mazzini, in particolare per residenti e operatori commerciali della zona. È quanto richiesto in una lettera recapitata dal consigliere comunale Pd Antonio Ciontoli al sindaco Carlo Marino e al comandante della polizia municipale De Simone. 

Un caso ‘scoppiato’ anche a seguito delle numerose multe inviate alle due categorie ‘difese’ da Ciontoli e che “per abitudine sono transitati in via Giannone nelle ore di interdizione”, scrive il consigliere.

Ciontoli chiede quindi un intervento del sindaco per “rivedere e valutare con attenzione al posizione di quanti autorizzati ed effettivamente residenti o operatori commerciali dell’area centrale della città, affinché gli stessi ottengano estensione del permesso e siano messi nella condizioni di effettuare il rientro a casa o nella propria attività senza ulteriori limiti alla proprietà, alle libertà individuali e all’iniziativa commerciale”.

Una necessità dettata secondo il consigliere Pd “dal fatto che i residenti e gli operatori commerciali del centro storico, autorizzati al passaggio su via Maielli o da via Pollio, sono oggi costretti a pesare sull’inquinamento ambientale e sul traffico cittadino nel tentativo di bypassare la nevralgica e strategica via Giannone, che resta l’unica strada di accesso alla città per chi viene da nord”.

Per il consigliere è inoltre “l’occasione giusta per rivedere il provvedimento di Ztl su via Mazzini e stradine collegate che, a seguito di pavimentazione, fu reso operativo H24, impedendo così ai residenti di potersi approvvigionare di farmaci, forniture alimentari e quant’altro arrivi per il tramite di un fornitore con mezzo di trasporto, compresa l’assistenza e la cura di figli, parenti, amici ed associazioni di volontariato”. Per questo Ciontoli chiede al sindaco “di rendere fruibile la zona per un’ora in primissima mattinata ed una a cavallo del primo pomeriggio, secondo modalità e termini da definire con gli stessi residenti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

social

Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

La Brigata dei vaccini festeggia le 100mila dosi in 2 mesi | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento