Domenica, 24 Ottobre 2021
Attualità Capodrise

Dipendente fa causa per mobbing: il Comune vuole ‘contro denunciarlo’

Affidato incarico all’avvocato De Stavola per valutare le azioni da compiere

Dipendente fa causa per mobbing, il Comune valuta una “contro denuncia” per diffamazione. E’ quanto emerge dalla determina numero 203 con la quale il funzionario Fulvio Savastano ha affidato un incarico esterno all’avvocato Carlo De Stavola per valutare le azioni da compiere.

La decisione è stata adottata dopo che il 14 settembre scorso è stata presentata una nota a firma dell’avvocato del dipendente che conteneva una richiesta di risarcimento danni per mobbing continuato.

“La nota - scrive il responsabile Savastano - presenta un contenuto potenzialmente diffamatorio stante le numerose accuse effettuate nei riguardi di alcuni responsabili ed istruttori del Comune di Capodrise circa il relativo ‘modus agendi’ posto in essere nei riguardi dello stesso dipendente che ha presentato l’istanza”. Per loro, dunque, c’è un “pregiudizio arrecato all’immagine della pubblica amministrazione dalle reiterate affermazioni denigratorie e calunniose contenute nelle istanze”.

Per questo motivo si è deciso di affidare l’incarico esterno ad un avvocato (spesa prevista di mille euro) per valutare l’opportunità di presentare “esposto-querela ed eventualmente la costituzione di parte civile” contro il dipendente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dipendente fa causa per mobbing: il Comune vuole ‘contro denunciarlo’

CasertaNews è in caricamento