"In strada da soli", dalle 16 scatta il 'mini coprifuoco'

Il sindaco Guida firma la nuova ordinanza: "Tolleranza zero nei confronti dei trasgressori"

Il sindaco Giuseppe Guida

"Viviamo come se fossimo in lockdown", lo ha affermato il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, nel corso del tradizionale video-messaggio trasmesso venerdì sui social. E l'appello è stato subito raccolto da diversi sindaci della provincia di Caserta. Tra questi c'è sicuramente il primo cittadino di Arienzo, Giuseppe Guida, che ha firmato un'ulteriore ordinanza contenente misure ancora più restrittive per cercare di limitare al massimo la preoccupante situazione epidemiologica che si registra, attualmente, nella comunità arienzana. 

Secondo quanto disposto dal sindaco Guida, in ogni strada e piazza dalle ore 16 alle 6 del giorno successivo, vige il divieto di stazionamento. È possibile stazionare singolarmente solo se non vi siano altri cittadini o se vi siano, ma a debita distanza. Disposto altresì "il divieto di circolazione in monopattino, bici e moto per i minori di 18 anni, dalle ore 16 alle 6 del giorno successivo - si legge nell'ordinanza - La circolazione a piedi, sempre per i minori, è consentita in quella fascia oraria solo se accompagnati da uno o entrambi i genitori". E poi ancora "divieto di circolazione in auto con più di 2 (due) persone non conviventi; obbligo di isolamento per tutti coloro che effettuano il tampone presso centri Asl o laboratori privati, fino all'esito del tampone, mentre è fortemente raccomandato l'isolamento volontario di tutto il nucleo familiare della persona che effettua il tampone fino all'esito. È raccomandato alle persone over 65 o affette da patologie di non uscire, se non per motivate esigenze". Infine "si raccomanda di limitare al minimo possibile le visite ad amici o familiari oltre il secondo grado di parentela; e a tutti i titolari di attività commerciali, con vendita diretta al pubblico, di effettuare ogni 7 giorni un tampone rapido, sierologico o molecolare". 

La violazione di tali disposizioni verrà punita con una multa da 400 a 1000 euro. "Invochiamo il massimo rispetto delle disposizioni per scongiurare, vista la rapida crescita dei numeri, il pericolo di chiusura della nostra città - sottolinea il sindaco Giuseppe Guida - Alla polizia municipale sono stati richiesti rigore e tolleranza zero nei confronti di tutti coloro che non si atterrano all'ordinanza. Abbiamo, inoltre, chiesto alla Protezione civile una collaborazione nel controllo di strade e piazze, nonché nell'invitare i cittadini all'osservanza di queste regole".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ex carabiniere si lancia con l'auto contro la caserma: fermato

  • Oltre 900 nuovi casi e 3 vittime del Covid. Aumenta percentuale positivi

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • Il casertano piange 24 vittime: un morto all'ora per Covid in una sola giornata

  • Morti altri 8 pazienti ricoverati col Covid: 589 nuovi positivi nel casertano

  • Quasi 2mila guariti nel casertano. Cala percentuale dei positivi

Torna su
CasertaNews è in caricamento