Due osterie casertane tra le migliori d'Italia per 'Slow Food'

'Gli scacchi' e 'A luna rossa' premiate dalla prestigiosa guida

L'osteria 'Gli scacchi' di Casertavecchia

Ci sono anche due eccellenze casertane nella prestigiosa “Guida alle Osterie d’Italia" di Slow Food. La trentesima edizione premia le migliori osterie con l’ambita “Chiocciola”, simbolo della certificazione di qualità per chi fornisce al cliente il cibo della tradizione di una volta, aggiornato con dei tocchi moderni.

A comparire nell’elenco delle migliori osterie italiane sono ‘A luna rossa’, di Bellona, e ‘Gli scacchi’ di Casertavecchia, che alternano piatti della tradizione con ingredienti tipici della provincia di Caserta.

Queste le altre osterie campane premiate da Slow Food: Ariano Irpino, La Pignata; Atripalda Valleverde, Zi' Pasqualina; Barano d´Ischia - Isola d'Ischia, Il Focolare; Benevento, Nunzia; Gesualdo, La Pergola; Giugliano in Campania, Fenesta Verde; Giugliano in Campania, La Marchesella; Massa Lubrense, Lo Stuzzichino; Melito Irpino, Antica Trattoria Di Pietro; Mercogliano, I Santi; Napoli, Da Donato; Nocera Superiore, Famiglia Principe 1968; Ospedaletto d´Alpinolo, Osteria del Gallo e della Volpe; Pisciotta, Perbacco; Pozzuoli, Abraxas; Rocca San Felice, La Ripa; Sant´Anastasia, E Curti; Sarno, O Romano; Valle dell´Angelo, La Piazzetta; Vico Equense, Il Cellaio di Don Gennaro.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

Torna su
CasertaNews è in caricamento