Sala consiliare occupata: esplode la nuova protesta degli operatori del mercato ortofrutticolo I FOTO

E l'opposizione incalza Golia & Co: "Il consiglio comunale fatto convocare da noi"

Gli operatori del mercato ortofrutticolo che hanno occupato la sala consiliare

Esplode, di nuovo, la rabbia degli operatori del mercato ortofrutticolo di Aversa, chiuso ormai da circa un mese dopo un sopralluogo dei carabinieri del Nas e degli ispettori dell'Asl Caserta, che hanno evidenziato alcuni problemi che non rendevano possibile mantenere aperta l'area. Da allora, però, non c'è stata ancora la svolta attesa dagli operatori, quegli interventi ritenuti fondamentali per poter permettere loro di tornare a lavorare. Per questo motivo, dopo un faccia a faccia col sindaco Alfonso Golia avvenuto nella mattinata di lunedì in piazza Municipio, oggi un gruppo di operatori è tornato ad occupare la sala consiliare (così come avevano già fatto due settimane fa) per chiedere tempi certi sugli interventi da realizzare da parte del Comune.

Intanto si accende anche il fronte politico in vista del consiglio comunale di giovedì. Gli esponenti dell'opposizione Francesco Di Palma, Roberto Romano, Francesco Sagliocco, Gianluca Golia, Giuseppe Stabile, Luigi Dello Vicario, Giovanni Innocenti, Olga Diana ed Alfonso Oliva hanno rispedito al mittente le critiche della maggioranza che fa capo al sindaco Golia sulla convocazione dell'Assise. "Il presidente del consiglio comunale su esclusiva iniziativa dei Consiglieri di opposizione ha convocato il consiglio per giovedì 7 ai sensi dell’articolo 5 comma 2 lettera C lo scrive egli stesso al primo rigo della convocazione notificata. Invitiamo la maggioranza a leggere e ad imparare il regolamento comunale che recita, all’articolo menzionato, testualmente: “su richiesta scritta di almeno un quinto dei consiglieri, escludendo dal computo il Sindaco, per la trattazione di argomenti da essi indicati”. Il consiglio così come convocato deve tenersi entro i 20 giorni consecutivi. La nostra richiesta è stata protocollata in data 22 ottobre 2019 ed il consiglio si terrà il 7 novembre recando al secondo punto dell’odg la nostra mozione inserita nella richiesta di convocazione: “analisi della situazione del Mof ed indirizzi amministrativi per la riapertura ed il rilancio dello stesso”. Comprendiamo la frustrazione di una maggioranza di dilettanti allo sbaraglio che ancora una volta è costretta a seguire l’agenda politica dettata dalla minoranza ma il consiglio comunale l’abbiamo chiesto e fatto convocare noi, rassegnatevi. Aspettiamo le vostre dimissioni per palese incapacità amministrativo/politica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • Imprenditore casertano ubriaco alla guida uccide 37enne

  • La confessione del magistrato: "Volevo arrestare Maradona per un traffico di droga tra Caserta e Napoli"

Torna su
CasertaNews è in caricamento