Mercato ortofrutticolo chiuso, Diana: "Aspettiamo risposte chiare dal sindaco"

La consigliera comunale di opposizione attacca l'amministrazione Golia: "Ho l’impressione che facciano spallucce. Intanto gli operatori sono a casa senza reddito"

La consigliera comunale Olga Diana

“Il sindaco Alfonso Golia non trasformi la chiusura del mercato ortofrutticolo in un problema di ordine pubblico. Dia risposte chiare e documentate agli operatori del mercato e alla città tutta e lo faccia con l’urgenza del caso”. Non le manda a dire la consigliera comunale d’opposizione Olga Diana, a seguito dei blocchi stradali posti in essere, tre giorni fa, dai concessionari e dagli operatori del mercato ortofrutticolo di Aversa.

Ancora una volta, dunque, balza all’attenzione della cronaca l’ormai risalente questione, datata ottobre 2019, della chiusura del mercato ortofrutticolo di viale Europa, con tutte le ricadute derivanti dal blocco delle attività che nella stessa struttura si svolgevano. “Dispiace che quest’amministrazione comunale non sia stata sollecita nel affrontare con risolutezza un problema che oggi rischia di diventare ancora più grave - dichiara Olga Diana - Come consigliera comunale di minoranza avevo ritenuto, sin dall’inizio, di non limitare il mio ruolo alla critica accusatoria; evitando, perciò, uno sterile ostruzionismo nei confronti dell’amministrazione Golia ed assumendo, da esponente dell’opposizione, la presidenza della commissione consiliare sul mercato ortofrutticolo; questo proprio per agevolare un incontro tra l’amministrazione comunale e i commissionari ed avere costantemente presente il quadro in divenire della problematica. Sul tema si sono svolte due sedute della commissione, a cui non si è potuto dare ulteriore seguito a causa della vicenda Covid. Avevo, tra l’altro, richiesto ai dirigenti competenti la documentazione completa attestante la cronistoria del mercato ortofrutticolo, per aver un quadro chiaro in merito alle responsabilità pregresse e ai diritti e ai doveri di ciascuna delle parti in causa, ma, a riguardo, non ho avuto una formale risposta".

"Lentezze e inadempienze a monte, quindi, che hanno fatto il paio con quelle riscontrate a valle a seguito dell’affidamento dei lavori alla ditta aggiudicataria dell’appalto per l’adeguamento del mercato ortofrutticolo - aggiunge - E a questo punto il comportamento dell’amministrazione Golia diventa ancora più oscuro. Dell’andamento dei lavori, avviati a rilento a febbraio, non si ha oggi alcuna contezza, se non che gli stessi appaiono ai più fermi già da qualche tempo, rispetto a quando sono state riprese le attività post Covid. Ho l’impressione che su questa vicenda, nonostante la sua gravità, l’amministrazione Golia e la maggioranza politica che la sostiene nicchino, facciano spallucce. Il motivo sinceramente mi sfugge, ma intanto i concessionari e gli operatori del mercato ortofrutticolo, con cui sono in costante contatto, sono a casa senza reddito e, cosa non secondaria, la città, oltre a vedersi priva di un suo indotto economico, si trova a fare i conti con un’esasperazione giunta a livelli di guardia. Una situazione intollerabile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • La confessione del magistrato: "Volevo arrestare Maradona per un traffico di droga tra Caserta e Napoli"

Torna su
CasertaNews è in caricamento