rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Attualità

Il Comune scala i soldi della mensa coi bambini a casa

Genitori sul piede di guerra, il consigliere Del Rosso: "Ennesima falla nella gestione del sistema scolastico"

Il Comune scala i soldi della mensa scolastica coi bambini a casa. E' quanto accaduto a Caserta dove i genitori degli alunni che usufruiscono del servizio di refezione si sono visti scalare i soldi del pasto nonostante la scuola fosse chiusa. 

A denunciare l'accaduto è il consigliere comunale di opposizione, Maurizio Del Rosso che tuona: "Ennesima falla nella gestione del sistema scolastico del Comune di Caserta. Da questa mattina, infatti, consultando l'app della mensa, risulta già addebitato il costo per la giornata odierna, nonostante il servizio sarà attivo non prima dell'8 novembre".

Ora numerosi genitori sono sul piede di guerra e "stanno tentando di disdire il servizio dal 2 al 5 novembre, onde evitare che vengano addebitati illegittimamente ulteriori somme", fa sapere Del Rosso che ha invitato il sindaco Carlo Marino a porre in essere tutti gli adempimenti utili per l'immediata risoluzione del problema.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune scala i soldi della mensa coi bambini a casa

CasertaNews è in caricamento