rotate-mobile
Attualità Marcianise

"I menù della mensa scolastica cambiano senza avvisare i genitori. Non va bene"

La denuncia della consigliera Cibelli dopo le lamentele dei genitori e sollecita l'amministrazione ad effettuare maggiori controlli sul servizio

Scoppia il caso mensa scolastica a Marcianise. A denunciarlo è la consigliera comunale di minoranza Rosalba Cibelli: "Numerose ogni giorno le lamentele delle mamme dei bambini che frequentano le scuole di Marcianise sul servizio mensa. Ogni domenica bisogna chiedere ripetutamente il menù per la settimana che sta per arrivare al fine di ben comprendere cosa i bambini mangeranno e se per eventuali allergie hanno necessità di richiedere un pasto diverso. Non è però comprensibile i motivi per cui debbano essere i genitori a dover richiedere di volta in volta il menù e non si provveda ad inviarlo automaticamente".

L'ultimo episodio negativo riguarda al servizio risale proprio alla giornata di oggi (22 aprile), così come evidenziato dall'esponente del Movimento 5 Stelle: "Puntualmente inizia la settimana e le mamme ogni giorno riscontrano problemi e sono lì continuamente a richiedere incontri con l’amministrazione. Oggi l’ennesimo episodio. Il primo piatto prevedeva ravioli ed invece ai bambini sono stati serviti i tubetti. Ci si chiede, innanzitutto, chi abbia autorizzato la modifica del pasto. Oggi in una classe di 22 bambini invece il secondo di carne era 'immangiabile' e solo 2 bambini su 22 lo hanno mangiato".

Da qui la richiesta di effettuare controlli sui menù e di verificare se ai bambini viene servito ciò che effettivamente è previsto nel menù: "Non è possibile che ogni volta il pranzo non rispetta ciò che è scritto nel menù perché i genitori devono sapere e valutare l'eventuale necessità di richiedere il pasto in bianco. Ciò però non è fattibile perché il pranzo viene servito senza comunicare le variazioni. Ogni giorno le mamme lamentano la mancata possibilità di richiedere il pasto in bianco per i loro figli perché non viene comunicata la modifica rispetto al menù previsto".

La consigliera Cibelli, quindi, chiede maggiore attenzione da parte dell'amministrazione e chiede: "Come questa amministrazione ha intenzione di gestire il servizio mensa dei bambini? Che attività di controllo viene svolta dall'amministrazione sulla mensa? Una sana alimentazione è fondamentale per tutelare la salute dei bambini e la mensa scolastica non deve sottrarsi, deve essere garante di abitudini alimentari corrette che devono avere un'influenza positiva su tutti gli aspetti della vita del bambino. Mangiare bene significa avere più energia nel corso della giornata, essere in grado di concentrarsi di più a scuola, dormire meglio ed essere anche più di buon umore".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"I menù della mensa scolastica cambiano senza avvisare i genitori. Non va bene"

CasertaNews è in caricamento