Mensa scolastica, si cambia: il Comune cerca una nuova ditta

Pronta una gara triennale per individuare una nuova società: costo base del pasto di 3,80 euro

Il Comune di Villa Literno lavora ad una nuova gara triennale per il servizio di refezione scolastica per i plessi dell'infanzia e le primarie. La procedura che porterà a trovare una nuova ditta sarà eseguita dalla stazione appaltante. Da diversi anni infatti il servizio di refezione scolastica per gli alunni delle Scuole dell’infanzia e Primaria di Villa Literno viene svolto mediante affidamento all'esterno con gara ad evidenza pubblica, non avendo il Comune in organico personale dipendente idoneo allo scopo né strutture idonee alla composizione dei pasti. 

Dall'Ente hanno fatto notare anche "il trend negativo, negli anni degli alunni frequentanti la scuola dell’infanzia e primaria; e quindi stante l'imminente avvio delle attività scolastica è necessario procedere all'individuazione dell'operatore economico a cui affidare il servizio"

Il costo a pasto è stato stabilito in 3,80 euro, oltre iva come per legge, da porre a base di gara. Chi vorrà partecipare dovrà necessariamente proporre qualche 'sconto' sulla gara oppure servizi migliorativi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vince il concorso ma rinuncia al lavoro in Comune a tempo indeterminato

  • Klaus Davi fa ballare la techno al figlio di Sandokan per pubblicizzare il nuovo libro | VIDEO

  • Nel casertano un salvadanaio da 2,4 milioni di euro depositati alle Poste

  • Vincita da 10mila euro: festa in ricevitoria

  • Ex carabiniere si lancia con l'auto contro la caserma: fermato

  • Lutto a scuola, muore professoressa di 56 anni

Torna su
CasertaNews è in caricamento