L'ordine degli infermieri consegna 2000 mascherine negli ospedali

Il presidente Mona: "Un piccolo gesto con il quale si vuole contribuire a limitare il contagio tra gli infermieri operanti in tutte le strutture sanitarie"

Il presidente dell’ordine delle professioni infermieristiche di Caserta Gennaro Mona

L’ordine delle professioni infermieristiche di Caserta con il presidente Gennaro Mona, il vicepresidente Raffaele Ferrantino, il segretario Giuseppe Prata ed il tesoriere Gennaro Marino hanno provveduto a consegnare le prime 2000 mascherine nei distretti Sanitari dell’Asl di Caserta ed in alcune cliniche del territorio. Precisamente le mascherine sono state consegnate al distretto Sanitario 12, palazzo della Salute di Caserta, alle postazioni del 118 di Caserta e San Cipriano d’Aversa, ai distretto Sanitari 17 e 19 di Aversa, al Distretto 20 di Casal di Principe, al distretto 21 di Santa Maria Capua Vetere, alla clinica Pineta Grande Hospital a Castel Volturno, alla clinica Villa Fiorita e San Paolo di Aversa e alla clinica Santa Maria della salute di Santa Maria Capua Vetere. Nei prossimi giorni saranno consegnate le mascherine nei restanti distretti dell’ASL Caserta, in altre cliniche e nei centri per dialisi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Un piccolo gesto con il quale si vuole contribuire a limitare il contagio tra gli infermieri operanti in tutte le strutture sanitarie - ha detto Mona, presidente dell’ordine degli Infermieri di Caserta -, un gesto con il quale abbiamo voluto anche ringraziare, uno ad uno, tutti gli infermieri che in questo periodo hanno lavorato e continuano a farlo senza sosta e per il bene comune”. A conclusione del giro che ha regalato un sospiro e tanta umanità tra le cliniche, gli ospedali e i centri di assistenza, Mona aggiunge e conclude: “Con i miei colleghi ci ricordiamo sempre a vicenda che l’emergenza non è finita, ci preme ricordare a tutti questa triste realtà: entrare nella fase 2 non significa aver superato il peggio. Abbiamo soltanto compreso come limitare il contagio ed è quello che adesso dobbiamo mettere in atto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il coprifuoco di De Luca: stop agli spostamenti fra le province, attività chiuse dalle 23

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • Troppi contagi: "Marcianise sarà dichiarata zona rossa"

  • Il contagio dilaga nel casertano: 4 morti e 576 nuovi casi. Positivo un tampone su 3

  • De Luca firma un'altra ordinanza dopo il DPCM di Conte: aperti solo nido e asili, Elementari e Medie con la Dad

  • Nuovo record di contagi in un giorno: 321 nuovi casi e 2 morti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento