Studentessa muore investita, gli amici sconvolti: “Ora sei un angelo meraviglioso”

La 24enne è stata travolta da una Smart mentre era in bicicletta

Martina Ferrazzano, la studentessa 24enne investita sulla Provinciale

Stupore, rabbia, dolore. Sono i sentimenti che emergono dai tanti post degli amici di Martina Ferrazzano, la studentessa 24enne morta nella serata di giovedì dopo esser stata investita sulla Provinciale che collega Dragoni ad Alife da una Smart.

La ragazza, residente a Sant’Angelo di Alife, era in sella alla sua bicicletta quando la citycar l’ha centrata in pieno. Immediatamente sono stati allertati i soccorsi, ma per Martina era ormai già troppo tardi.

Quando la notizia già in serata si è diffusa nella sua comunità in tanti sono rimasti sconvolti, colpiti come un fulmine a ciel sereno per una tragedia devastante. “Ancora non riesco a crederci”, “non ci sono parole”, sono alcuni dei commenti degli amici che ieri sera hanno ricevuto la tragica notizia. Tra le foto sui social spuntano i messaggi di dolore, ma anche di ricordi della sua giovane vita spezzata tragicamente: “La sua bellezza così pura e genuina la farà brillare come la stella più bella del cielo. Un angelo meraviglioso ora sei….”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“All’improvviso esce un articolo, una ragazza è stata investita ed è di Sant'Angelo di Alife - scrive invece un amico di Martina - La pressione sale a mille non sapendo nulla e mando subito il messaggio su WhatsApp. Poi escono le iniziali e mi crolla il mondo addosso, non volevo credere che era Martina... era la cosa che non volevo mai sentire, non volevo perderti così, non volevo perderti per nulla. Eri speciale e meritavi tutto l'amore di questo mondo.. Non voglio dirti addio, ma solo arrivederci”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le nuove leve dei Casalesi con a capo il figlio del boss: 18 arresti

  • Pentito svela la 'strategia del clan': "Bloccavamo gli imprenditori di Zagaria in cambio del 10% dell'appalto"

  • False ricette per intascare i soldi dall'Asl Caserta: chiuse le indagini per 14 persone

  • Sgominata la banda dei magazzinieri: arresti anche nel casertano

  • Le confessioni in carcere del rampollo: “10mila euro al mese al padre ergastolano. Ha incontrato Zagaria a Modena”

  • Tragedia al ritorno dal mare: muore 19enne, grave il fratello

Torna su
CasertaNews è in caricamento