menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco di Caserta Carlo Marino

Il sindaco di Caserta Carlo Marino

Marino chiude le scuole fino al 6 dicembre: "Dati screening non comunicati"

L'ordinanza del Capoluogo. Il sindaco detta le condizioni per il rientro in classe

Per De Luca sono 10.590 i test effettuati su alunni e personale della scuola durante lo screening, di cui solo 35 risultati positivi e sottoposti a tampone (lo 0,33%). Ma quanti di questi sono a Caserta? Il dato in possesso della Regione non è stato comunicato al Comune di Caserta che, quindi, ha emanato un'ordinanza con la quale è stata prorogata la chiusura delle scuole fino al 6 dicembre anche per scuole dell'infanzia e prime elementari, con il rientro in classe previsto, dunque, per il 9 dicembre (il 7 da calendario scolastico regionale è ponte mentre l'8 è festivo). 

Due le motivazioni principali che hanno spinto il sindaco Carlo Marino a mantenere viva la serrata. In primis, i dati sui contagi con la curva epidemica in città ancora alta, con 1126 positivi attuali, ed una situazione "preoccupante" per "le condizioni in materia di igiene e sanità pubblica". In secondo luogo, appunto, lo screening della Regione di cui non sarebbero stati resi noti i dati ai Comuni. 

Di qui la chiusura delle scuole prorogata fino al 6 dicembre ma con qualche condizione. Cioè Marino non esclude la possibilità di una ripresa anticipata "dopo che l’Asl di Caserta, oppure le Direzioni Scolastiche pubbliche e private, abbiano fatto pervenire a questo Ente i dati relativi ai risultati dello screening sanitario effettuato", si legge nel provvedimento. In tal caso si valuterà una riapertura.

Il sindaco di Caserta va anche oltre e detta le condizioni perché ciò avvenga anche in futuro. Le scuole riapriranno a patto che venga effettuato uno screening bisettimanale per alunni, personale docente e non docente (cioè uno ogni 3 giorni); sia trasmesso al Comune un report settimanale sulle assenze con la percentuale di assenti giornalieri; sia espletata la sanificazione dei plessi scolastici con cadenza settimanale. A queste condizioni la ripresa della didattica in presenza potrebbe essere anticipata. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quaterna da sballo ad Aversa: vinti 120mila euro

Attualità

Il Tar annulla l'ordinanza di De Luca sulla chiusura delle scuole

Attualità

Maestra positiva al Covid: chiusa la scuola

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento