"Basta roghi, no alla morte". In migliaia alla marcia contro la Terra dei Fuochi

I cittadini chiedono interventi concreti per evitare altre morti

"Basta roghi, no alla morte": così recita uno striscione affisso a pochi metri dal cimitero di Lusciano, dove si è concluso il lunghissimo corteo per dire stop agli incendi che stanno torturando il territorio dell'Agro Aversano.

Marcia terra dei fuochi-2

Migliaia di persone hanno partecipato al corteo, da ogni Comune. Rappresentanti istituzionali dalle vicine città di Parete e Aversa ma anche da Frignano, Orta di Atella e dai Comuni dell'area atellana. Presente anche il consigliere regionale Viglione così come non ha fatto mancare il proprio sostegno alla manifestazione Don Maurizio Patriciello. Il parroco ha lanciato un messaggio alle istituzioni ricordando che "questa terra ha già visto morire migliaia di persone. Dietro questi roghi c'è la criminalità, bisogna fermare questi delinquenti che stanno uccidendo il nostro futuro".

Marcia terra dei fuochi-3

I sindaci presenti, guidati dal padrone di casa Nicola Esposito, hanno chiesto sostegno al Governo con maggiori "forze dell'ordine sul territorio e sostegno per videosorvegliare le aree sensibili. E poi ci vogliono pene certe, chi viene sorpreso deve finire in carcere". È la seconda manifestazione simile nel giro di poche settimane dopo quella di Parete. I cittadini sono stanchi di vedere morire i propri cari e soprattutto di non poter vivere all'aperto una semplice serata d'estate. È una risposta importante, che non può passare inosservata.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Folgorato durante i lavori in casa, operaio muore a 34 anni

  • TERREMOTO Trema ancora la terra nel casertano

  • Latitante arrestato in una villetta dopo un blitz di carabinieri e polizia

  • "Faccio una vita da 30mila euro al mese", la confessione al telefono del medico corrotto

  • TERREMOTO Scossa avvertita nel casertano

  • La morsa del maltempo non lascia la provincia di Caserta: prorogata l'allerta

Torna su
CasertaNews è in caricamento