menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Senza proprietari e manutenzione, allarme per i cavalcavia sulle strade casertane

Il dossier di Anas al Ministero dei Trasporti, 13 nel tratto della Statale 7Bis tra Orta e Gricignano

“Risulta un lungo rimpallo delle competenze manutentive”. È la frase laconica che si legge nel dossier dell’Anas indirizzato al Ministero dei Trasporti sui 13 cavalcavia da ‘identificare’ che toccano il tratto della Statale 7Bis tra Orta di Atella, Gricignano di Aversa e Succivo. Una vicenda denunciata dal ‘Data Room’ del Corriere della Sera, realizzato da Milena Gabanelli, su un caso che ha dell’incredibile: nel Belpaese sono infatti 1425 i ponti e cavalcavia senza un proprietario, lasciati quindi anche per decenni senza manutenzione.

Un problema di rimpalli di competenze tra Comuni, Province e Anas sulla proprietà delle strutture e sulla manutenzione delle stesse. La Campania guida la classica delle opere da ‘identificare’ con ben 307 ponti, ed a spiccare è proprio la situazione della Statale 7Bis che collega in particolare l’agro aversano con l’area nord di Napoli e il nolano.

Proprio il caso dei ponti sulla Statale casertana avevano messo in allarme il sindaco di Orta, Andrea Villano, che nei mesi scorsi aveva firmato due ordinanze per la chiusura urgente al traffico di alcuni cavalcavia sulla Nola-Villa Literno, tutti in “condizioni di degrado strutturale”. Il primo cittadino aveva quindi chiesto all’Anas di occuparsene con interventi urgenti, salvo vedersi impugnata la richiesta al Tar della Campania. Secondo la società la gestione era a carico del Comune, che però è in dissesto finanziario e non ha i soldi per occuparsi della costosa manutenzione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento