rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Attualità Macerata Campania

Manifesti elettorali e 'strilloni' fuori la chiesa, Unione Democratica insorge

Il luogo di culto imbrattato con i proclami della lista concorrente

L’ultima domenica di maggio coincide spesso con la celebrazione della Prima Comunione, in tutte le comunità.  Anche a Macerata Campania l’evento religioso ha animato la chiesa del centro storico usurpata dall’irrispettoso e scevro di ogni senso civico comportamento della lista ‘Rinascita Democratica’.

“Già due domeniche fa Giovanni Battista Di Matteo fu richiamato per aver consentito ai suoi candidati di imbandire e imbrattare con manifesti elettorali la scalinata della Chiesa di San Martino Vescovo, ma domenica scorsa( 26 maggio) ha superato ogni limite: durante la funzione religiosa della mattina, un veicolo con altoparlanti a tutto volume, ha disturbato la celebrazione della Santa Messa e l’attenzione dei fedeli circolando, tra l’altro, in un’area chiusa al traffico automobilistico imbandita a festa con i colori e il simbolo della lista dell’ex vicesindaco. Siamo indignati e stigmatizziamo questo tipo di comportamento palesemente inopportuno e in barba a ogni regola di vivere civile. Due indizi fanno una prova: non è un errore di percorso, ma un’opportunità di soggiogare con una pubblicità becera e inopportuna la coscienza elettorale dei cittadini di Macerata Campania. A questo punto non ci sorprenderebbe che qualche loro comizio fosse organizzato all’interno del cimitero”, fanno sapere da Unione Democratica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manifesti elettorali e 'strilloni' fuori la chiesa, Unione Democratica insorge

CasertaNews è in caricamento