Terra dei fuochi, l’amarezza di ‘Noi Aversani’: “Le manifestazioni non bastano”

Terra dei fuochi, l’amarezza di ‘Noi Aversani’: “La manifestazioni non bastano”

“Siamo solidali con chi ha manifestato, in diverse occasioni di recente, contro la situazione disastrosa provocata dai continui roghi, ma ci demoralizza e ci preoccupa il fatto che le stesse manifestazioni si ripetono periodicamente da oltre venti anni a questa parte senza che nulla sia cambiato, anzi la situazione è senz’altro peggiorata”.

A rendere l’amara constatazione sono gli esponenti del movimento “Noi Aversani”, che ha in Francesco Sagliocco il proprio rappresentante in seno al consiglio comunale di Aversa.

“Pur nella piena convinzione – affermano gli esponenti di Noi Aversani – dell’utilità di qualsiasi forma di manifestazione che possa smuovere l’opinione pubblica e quindi favorire e accelerare interventi risolutivi da parte delle Istituzioni competenti, riteniamo che sia giunto il momento di chiedere con maggiore forza azioni incisive che portino a debellare il problema dei roghi e tutti quelli ad esso connessi. Le sole manifestazione, sebbene partecipate e condivise trasversalmente dalle forze politiche territoriali, riteniamo non siano sufficienti a creare le condizioni affinché si intervenga risolutivamente”. 

“Ci sembra di assistere a scene già viste venti anni fa - spiegano dal movimento - che portarono alla redazione della “Mappa della Vergogna” (una carta su cui era indicata la presenza di discariche e di siti inquinati) e che culminarono anche in una dettagliata denuncia alla Procura della Repubblica ma che purtroppo non sortirono alcun effetto pratico, tant’è che ad oggi si continua a morire di malattie neoplastiche, di leucemia e di altre patologie che hanno a che fare con inquinamento e degrado ambientale. Non vorremo trovarci, tra altri vent’anni ancora a protestare contro i fenomeni di oggi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile schianto sulla Casilina: grave autista casertano I FOTO

  • Folgorato durante i lavori in casa, operaio muore a 34 anni

  • Scuole superiori: ecco quali sono le migliori a Caserta e provincia

  • "Faccio una vita da 30mila euro al mese", la confessione al telefono del medico corrotto

  • Il narcos casertano si pente e fa tremare la 'Ndrangheta

  • "Ora comando io, paga o ti blocco i carri". Arrestati 2 estorsori

Torna su
CasertaNews è in caricamento