Attualità

Emergenza maltempo nelle scuole: danni in 3 istituti

Chiuso l'asilo "Botteghelle" dopo il sopralluogo dei vigili del fuoco, acqua in classe alla De Amicis. Faccia a faccia "teso" tra sindaco, assessore e dirigente

E' emergenza per le scuole casertane dopo l'ondata di maltempo che si è abbattuta sul capoluogo nella giornata di domenica e con la nuova allerta meteo di colore "arancione", prevista per la giornata di domani (martedì 5 novembre), che non lascia presagire nulla di buono. 

LA CONTA DEI DANNI

La conta dei danni del giorno dopo è drammatica. L'asilo "Botteghelle", di via De Cillis a Casolla, è stato chiuso per infiltrazioni in seguito all'intervento dei vigili del fuoco. Già nel 2016 fa si era verificato un problema analogo che portò anche in quel caso alla chiusura della scuola. Si prevede un intervento di sostituzione della guaina del tetto i cui tempi si stimano in circa 10 giorni.

NUOVA ALLERTA METEO: ALTRI DUE GIORNI DA INCUBO 

Emergenza anche alla De Amicis di corso Giannone, dove in tre aule ci sono state perdite d'acqua piovana causate dall'ormai solita pluviale "otturata". Le tre aule, dove già nei giorni scorsi c'è stato l'intervento dei tecnici del Comune, sono state dichiarate inagibili. Al momento il da farsi è ancora incerto ma domani, martedì, i genitori protesteranno a Palazzo Castropignano per la scarsa sicurezza della scuola. Danni, la cui entità sembra essere più lieve (almeno questa la sensazione dei tecnici all'esito dei sopralluoghi), anche alla scuola di via D'Acquino a Casola.

FACCIA A FACCIA IN COMUNE

Oggi è stato il drammatico giorno dei bilanci che hanno rimesso nel mirino la scarsa manutenzione delle scuole casertane. Il punto della situazione è stato fatto nel corso di un'accesa riunione in Comune a cui hanno preso parte il sindaco Carlo Marino, l'assessore all'Edilizia Scolastica Alessandro Pontillo, alcuni consiglieri comunali ed il dirigente Franco Biondi

L'ASSESSORE

"Le difficoltà per le piogge copiose che si sono abbattute su Caserta sono la dimostrazione di come la manutenzione ordinaria delle scuole non viene gestita per tempo - dichiara l'assessore Pontillo - A giugno ho aperto un tavolo per programmare i lavori di manutenzione. Siamo arrivati a novembre e solo pochi giorni fa sono stati stipulati i contratti con le ditte che si sono aggiudicati le gare. C'è rammarico perchè le lungaggini burocratico-amministrative, da parte dei tecnici, dirigente e funzionari del Comune, rallentano gli indirizzi politici che invece sono stati tempestivi", conclude. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza maltempo nelle scuole: danni in 3 istituti

CasertaNews è in caricamento