Dorme in banca dopo lo sfratto, donna colta da malore

E' una delle 4 sorelle sgomberate dopo il crollo parziale dell'abitazione in cui vivevano a Marcianise

Una delle sorelle sgomberate soccorse dal personale medico

Si fa sempre più problematica la situazione che riguarda le quattro donne sgomberate lo scorso aprile dall’immobile parzialmente crollato in via De Maio a Marcianise. Le sorelle erano state costrette ad abbandonare la propria casa perché, dopo il crollo del solaio, l’immobile era stato dichiarato inagibile. Da lì un primo tentativo del Comune di sistemare le sorelle in una struttura, proposta rifiutata perché fuori Marcianise.

Da quel momento però la vicenda ha assunto i contorni del dramma: nei giorni scorsi le donne, tra le quali una con problemi di mobilità, si sono ‘accampate’ nei locali che ospitano il bancomat della filiale del Banco di Napoli di piazza Principe di Napoli, per poter dormire al coperto.

sgomberati marcianise-2

Ieri sera una nuova evoluzione: una delle sorelle ha infatti avvertito un malore mentre si trovava in via Roma, a un centinaio di metri dagli uffici del Comune. Sul posto è quindi intervenuta un’ambulanza, col personale medico che ha prestato soccorso alla donna. Il caso resta però ancora irrisolto, mentre sui social si lanciano appelli per trovare una soluzione ad una vicenda spinosa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ex carabiniere si lancia con l'auto contro la caserma: fermato

  • Oltre 900 nuovi casi e 3 vittime del Covid. Aumenta percentuale positivi

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • Il casertano piange 24 vittime: un morto all'ora per Covid in una sola giornata

  • Morti altri 8 pazienti ricoverati col Covid: 589 nuovi positivi nel casertano

  • Quasi 2mila guariti nel casertano. Cala percentuale dei positivi

Torna su
CasertaNews è in caricamento