Martedì, 16 Luglio 2024
Attualità

Malore per il portavoce degli allevatori bufalini durante lo sciopero della fame

Fabbris, che nel giro di dodici giorni di sciopero della fame ha già perso circa dieci chili, è tornato al Presidio annunciando che tornerà ad assumere cibo solo se e quando il Governo avrà dato risposte positive alle richieste

Dopo due giorni di visibile affaticamento, Gianni Fabbris, portavoce del Coordinamento unitario SalviamoleBufale e presidente onorario della Confederazione Altragricoltiura, non è riuscito a partecipare alla Conferenza Stampa che si è tenuta oggi, 28 aprile, alle 12 davanti all’ingresso principale del Ministero della Salute in Piazza Castellani presso il camper in cui, insieme ad Adriano Noviello è al dodicesimo giorno di sciopero della fame. I sanitari dell’ambulanza del 118 intervenuti su richiesta del personale di polizia in servizio presso il presidio, hanno riscontrato un forte calo dei valori pressori (100 su 48) ed hanno, quindi, accompagnato Fabbris al Pronto Soccorso dell’Ospedale Isola Tiberina – Gemelli, dove è stato sottoposto ad una serie di accertamenti anche in ragione delle diverse patologie di cui è portatore, essendo diabetico ed iperteso.

Dopo essere stato sottoposto a trattamento ricostituente con delle flebo, i sanitari hanno raccomandato a Fabbris la “ripresa dell’alimentazione” consigliandogli, comunque, di tornare in Pronto Soccorso nel caso di “perdita o alterazione di coscienza, anuria o se altro peggioramento”. Fabbris, che nel giro di dodici giorni di sciopero della fame ha già perso circa dieci chili, è tornato al Presidio annunciando che tornerà ad assumere cibo solo se e quando il Governo avrà dato risposte positive alle richieste degli allevatori. In particolare, il portavoce della Rete Interregionale Salviamo l’Allevamento di Territorio e del Coordinamento in Difesa delle Bufale, sottolinea l’urgenza che il Governo proceda ad assumere l’atto di nomina del Commissario Nazionale sulla BRC e la TBC e che i ministri della Salute e dell’Agricoltura assicurino l’apertura di un confronto di merito per garantire agli allevatori ed alle comunità coinvolte sia della soluzione dei problemi sanitari sia del rilancio dei sistemi di allevamento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malore per il portavoce degli allevatori bufalini durante lo sciopero della fame
CasertaNews è in caricamento