La maggioranza si sgretola sul permesso a costruire all'ex consorzio agrario

Pappadia e Di Nardo chiedono le dimissioni dell'assessore Leone: "Quando si perde in politica si fa così". Il sindaco: "Leone gode della mia massima fiducia"

Umberto Pappadia

La maggioranza comunale di Santa Maria Capua Vetere si sgretola sull'approvazione del permesso a costruire relativo all'ex consorzio agrario. Questo il senso della nota congiunta dei consiglieri d'opposizione Umberto Pappadia e Francesco Di Nardo.

"Durante l’ultimo consiglio comunale abbiamo registrato una lacerazione evidente e profondissima tra le varie “componenti” che la dovrebbero sostenere, che il sindaco, questa volta, non è risuscito a nascondere - scrivono i due esponenti della minoranza consiliare - La maggioranza è a pezzi e si è sbriciolata sull’approvazione del permesso a costruire relativo all’ex consorzio agrario, come da tempo prevedevamo. Questa richiesta di permesso a costruire convenzionato, finalizzata alla realizzazione di un ennesimo supermercato/centro commerciale, era stata fortemente sponsorizzata e voluta dall’assessore Leone nonostante le numerose e documentate perplessità manifestate da noi del Partito Democratico. L’assessore Leone non si è fermato, non si è fermato dinanzi a nessuno fino a ieri sera, allorchè ha portato la sua maggioranza a frantumarsi contro il muro delle perplessità e delle paure. Adesso raccolga i frutti del suo azzardo e si dimetta: in politica si fa così quando si perde e lui, l’Assessore Leone, ha perso tutto".

Non si è fatta attendere la risposta del sindaco Antonio Mirra che ha sottolineato come: "La maggioranza era naturalmente pronta ad approvare le delibere ritirate, come sempre accade quando vengono portate in consiglio. Ho ritenuto personalmente utile un ulteriore approfondimento per verificare eventuali ulteriori miglioramenti da apportare alle stesse sempre ed esclusivamente a tutela del pubblico interesse. L'assessore Leone, così come naturalmente tutta la Giunta, gode della mia massima fiducia nonché di quella politica di tutta la maggioranza la quale ha dato l'ennesima prova di compattezza approvando l'assestamento del bilancio, vera dimostrazione della tenuta di un'amministrazione comunale. A una parte della minoranza non resta che gioire che il consiglio, a causa dell'assenza per motivi di salute di alcuni consiglieri di maggioranza, si tenga in seconda convocazione mandando i selfie scattati in aula consiliare e, contestualmente, esultare per un normalissimo ritiro per approfondimenti di delibera".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile schianto sulla Casilina: grave autista casertano I FOTO

  • Scuole chiuse in provincia di Caserta: ecco i sindaci che hanno già firmato

  • “Un Mose anche per Caserta”. La foto che fa il giro del web

  • Scuole superiori: ecco quali sono le migliori a Caserta e provincia

  • Il narcos casertano si pente e fa tremare la 'Ndrangheta

  • "Ora comando io, paga o ti blocco i carri". Arrestati 2 estorsori

Torna su
CasertaNews è in caricamento