rotate-mobile
Sabato, 25 Giugno 2022
Attualità

Una fondazione per gestire il Macrico: "Sarà il parco della vita"

Apertura straordinaria dedicata a comitati e stampa. Domenica prossima si replica con la città

Il Macrico sarà il "Parco della Vita". Lo ha confermato il vescovo di Caserta Pietro Lagnese che ha partecipato all'apertura straordinaria dello spazio, nel cuore del Capoluogo, di proprietà dell'Istituto Diocesano di Sostentamento del Clero. 

Lagnese, nel corso del suo intervento, ha ringraziato le associazioni che nel corso degli anni si sono battute perché lo spazio sia destinato a verde pubblico. E' stato grazie alla loro azione, ha fatto sapere il vescovo, che la questione Macrico, da anni irrisolta, è tornata al centro dell'attenzione della diocesi che sta lavorando per trovare una soluzione per la fruizione alla città. E proprio alle aggregazioni civiche che Lagnese si è rivolto invitandole a sostenere l'azione della Diocesi e dell'istituto di sostentamento del clero, di cui è presidente don Antonello Giannotti. 

L'idea sarebbe quella di una fondazione, interna alla diocesi, che diventerebbe fruitrice del bene al fianco dell'Isdc. Un'idea testimoniata anche dall'istituzione di un ufficio Macrico interno alla Diocesi che si sta occupando della vicenda. E se il dibattito su cosa l'ex area militare dovrà rappresentare per il Capoluogo, il vescovo ha le idee chiare sul nome. "Sarà il parco della vita e della pace", ha detto Lagnese. Un modo per ribadire principi importanti, soprattutto alla luce dell'orrore di quanto sta accadendo in Ucraina. Alla guerra, insomma, si oppone la bellezza.

Infine, se quella di oggi è stata un'apertura a numero chiuso, dedicata alla stampa ed ai comitati, il vescovo ha confermato la sua intenzione di riaprire il polmone verde anche domenica 3 aprile, stavolta all'intera città. Un appuntamento che sarà soltanto il primo di una serie di iniziative che la Diocesi ha in mente per rendere l'ex Macrico sempre più disponibile per i casertani.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una fondazione per gestire il Macrico: "Sarà il parco della vita"

CasertaNews è in caricamento