menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Anfiteatro riapre: lunedì ingresso gratuito con la presentazione del progetto "Horticultura"

Riaprono al pubblico anche il Museo archeologico dell’antica Capua ed il Museo dei gladiatori

Il Museo archeologico dell’antica Capua, l’Anfiteatro e il Museo dei gladiatori riaprono al pubblico dopo le chiusure dettate dalle pandemia da Covid-19. Le strutture saranno aperte dal lunedì al venerdì, mentre resteranno chiuse nel fine settimana.

Lunedì 18 gennaio (ingresso gratuito), alle 10:30, l’Anfiteatro Campano di Santa Maria Capua Vetere accoglierà il pubblico del circuito archeologico dell’antica Capua per la presentazione “sul campo” del progetto Horticultura, che nell’Antica Capua è dedicato alla riscoperta delle coltivazioni lungo la via Appia e alla dieta dei gladiatori.

Insieme alla Direzione Regionale Musei della Campania, ad accogliere il pubblico saranno presenti rappresentati del Comune di Santa Maria Capua Vetere, dell’Istituto comprensivo “Alessio Simmaco Mazzocchi”, della Soprintendenza Archeologia belle arti e paesaggio per le province di Caserta e Benevento, Terra Felix, Legambiente Geofilos Atella e l’Archeoclub sammaritano.

La giornata di riapertura proseguirà al Museo archeologico dell’antica Capua per scoprire i contenitori in cui venivano conservati e serviti i gustosi cibi e le inebrianti bevande: “Lo faremo ammirando il corredo di una splendida tomba a cassa di tufo con testate dipinte, sui cui sono raffigurati il rientro dalla battaglia di un guerriero campano e una figura femminile ammantata con simboli legati all’abbondanza - si legge in una nota della direzione - Al suo interno potremo scrutare un gran numero di contenitori di produzione locale a figure rosse e a vernice nera, tra cui spicca una grande anfora con scena figurata della liberazione di Andromeda, deposta insieme a piatti da pesce, coppe, un grande contenitore per contenere acqua e una olla acroma per derrate alimentari. Con HortiCultura, un percorso agrodidattico per nonni e nipoti nei principali beni culturali della Campania: da Pompei alla Reggia di Caserta, dall’antica Capua ad Atella”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Attrice casertana sbarca in Rai col 'Commissario Ricciardi' | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento