Lido "ostaggio" dei vicini tra dune ed auto, esposto al commissario

Passaggio chiuso da una collina di sabbia e dalle auto degli stabilimenti confinanti

Da un lato una duna mentre dall'altro le auto chiudono il passaggio

Da un lato una duna di sabbia, dall'altro un parcheggio. E' alquanto singolare la situazione di uno stabilimento balneare di Baia Domizia Sud, località Parco dei Gabbiani, che si è ritrovato, di fatto, senza accesso alla spiaggia. 

E' quanto ha messo nero su bianco il titolare del lido che ha protocollato un esposto al commissario prefettizio del comune di Cellole Savina Macchiarella. La duna ha origine nel 2012 quando il titolare di uno stabilimento attiguo ha movimentato sabbia dal suo sito verso quello del vicino (oltre ad ostruire l'accesso ad alcune villette in 'prima fila'). Tale movimentazione ha "creato ex novo una duna di sabbia", si legge nell'esposto, che riduce l'accesso ad una passerella per permetterebbe di recarsi sul lido, anche a persone disabili. 

Una situazione già denunciata ed oggetto di una diffida al ripristino dello stato dei luoghi che, almeno da un sopralluogo dei vigili urbani, sarebbe avvenuto ma con evidenti difformità. Basta pensare che la passerella di fatto è sopra la duna di sabbia. 

A ciò si aggiunga il parcheggio realizzato dal titolare di un altro lido, anche questo confinante con quello dell'imprenditore già danneggiato, con le auto che impediscono l'accesso alla passerella e quindi al lido. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Pasticcio zona rossa in Campania, oggi arriva la nuova classificazione

  • La Campania 'promossa' in zona arancione: riaprono i negozi per lo shopping di Natale

  • Imprenditore casertano ubriaco alla guida uccide 37enne

  • Il sindaco non ha più la maggioranza: bilancio bocciato. Dopo 18 mesi finisce l'era Golia

Torna su
CasertaNews è in caricamento