rotate-mobile
Attualità Capua

Reintegrati dal giudice ma la società conferma il licenziamento: scatta la denuncia

Si finirà nuovamente dinanzi al tribunale: i lavoratori vogliono far valere le proprie ragioni

Prima il licenziamento, poi il reintegro del tribunale ma praticamente nulla è cambiato perché il licenziamento non viene revocato. E quindi ecco che partono le denunce, depositate da parte dei lavoratori Giovanni Guarino e Marco Della Valle, contro i Curatori Fallimentari della Falzarano Antonio Pio Morcone e Paolo Palummo.

Oggetto della denuncia la mancata ottemperanza alle ordinanze di reintegro emanate dai Giudici del Tribunale del Lavoro di Santa Maria Capua Vetere Valentina Richezza e Roberta Gambardella.

Per Guarino ricordiamo il licenziamento fu dichiarato nullo perché discriminatorio, per la sua attività da dirigente sindacale esercitata sul cantiere di igiene urbana di Capua. Nei giorni scorsi era giunta una comunicazione all’avvocato dei lavoratori Bruno Amirante da parte dell’avvocato dei Curatori Fallimentari, Antonio Gerardo, nella quale quest’ultimo dichiarava che i lavoratori erano formalmente in forza presso il cantiere di Capua, informazione non riscontrata dagli UNILAV richiesti dai lavoratori al Centro per l’impiego.

Pertanto si è proceduto a presentare denuncia ai sensi dell’articolo 388 del codice di procedura penale, chiedendo alla Procura di Santa Maria Capua Vetere di indagare affinchè i Curatori siano perseguiti per tutti i reati che saranno ravvisati dalla Giustizia a carico degli stessi. Una brutta vicenda, che oggi è arricchita di un ulteriore elemento, ma che è sicuramente destinata a riservare ulteriori sviluppi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reintegrati dal giudice ma la società conferma il licenziamento: scatta la denuncia

CasertaNews è in caricamento