Licenziamenti alla Jabil, il deputato 5 Stelle: "Il governo deve intervenire subito"

Del Monaco furioso: "Dietro a 190 operai licenziati ci sono 190 famiglie, vite umane che non possono essere trattate come carta straccia"

Il deputato del Movimento 5 stelle, Antonio Del Monaco

"Mettere in mezzo alla strada 190 lavoratori durante una pandemia è decisione intollerabile e illegale". Così il deputato casertano del Movimento 5 stelle, Antonio Del Monaco, interviene sulla questione dei licenziamenti stabiliti dalla Jabil di Marcianise, la multinazionale americana che opera nel settore della produzione di componenti elettronici e circuiti per produttori di apparecchiature globali hi-tech. 

"Il tutto avviene senza rispettare il decreto Rilancio, nel cui testo è sospesa fino a metà agosto la possibilità di licenziamenti senza motivo giustificato - continua il parlamentare pentastellato - I lavoratori di Marcianise, molti dei quali in cassa integrazione, hanno da subito iniziato uno sciopero a oltranza e i sindacati ora chiedono una pronta risposta da parte del premier Giuseppe Conte, del ministro Stefano Patuanelli e di tutto il Governo perché ciò che sta accadendo è vergognoso".

"Un modus operandi irresponsabile da parte della società americana - aggiunge Antonio Del Monaco - Contro questo atto scellerato deve prontamente intervenire il Governo, altrimenti si crea un precedente pericolosissimo. La vicenda lascia tutti senza parole: non sentire ragioni e procedere coi licenziamenti nonostante il difficile periodo storico che ha vissuto e ancora vive il Paese nella drammatica guerra alla pandemia è un fatto gravissimo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Dietro a 190 operai licenziati ci sono 190 famiglie, vite umane che non possono essere trattate come numeri, come carta straccia - conclude il deputato dei 5 Stelle - Ho seguito l’intera vicenda da vicino nei mesi passati, precedenti all’emergenza sanitaria, ed ora sarà nuovamente mia premura contattare gli organi competenti per tentare di risollevare le sorti di questa azienda del Sud Italia, tentare con ogni mezzo di riportare giustizia là dove, molto probabilmente, sono state fatte scelte del tutto arbitrarie".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinto un milione di euro nel casertano

  • Zona rossa, nuova ordinanza del sindaco: "Vietato circolare in auto ed a piedi nella zona urbana"

  • Il contagio dilaga nel casertano: 4 morti e 576 nuovi casi. Positivo un tampone su 3

  • Avvocato multato per aver violato la "zona rossa"

  • Caserta piange altre 4 vittime ricoverate col coronavirus. Balzo dei contagi: altri 430 positivi

  • De Luca firma un'altra ordinanza dopo il DPCM di Conte: aperti solo nido e asili, Elementari e Medie con la Dad

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento