menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I leghisti sfidano l'afa per raccogliere firme per Salvini che rischia fino a 15 anni di carcere | FOTO

Week-end nelle piazze per dirigenti e militanti nonostante il gran caldo

Primo fine settimana di agosto in piazza per la ‘Lega Salvini Premier’ in provincia di Caserta. A Caserta, Castel Volturno, Maddaloni, San Nicola la Strada, Grazzanise ed Aversa gli iscritti della Lega sono tornati nelle piazze. I militanti, la classe dirigente territoriale e gli amministratori locali del partito casertano di Matteo Salvini hanno messo in campo, in linea con l’iniziativa nazionale, un’importante raccolta di firme intitolata “Stop invasione. Io sto con Salvini" per "esprimere il pieno sostegno e la più assoli vicinanza al leader nazionale che rischia fino a 15 anni di carcere per aver difeso i confini dell’Italia e per aver stroncato il business dell'immigrazione clandestina quando era Ministro dell’Interno" come si legge in una nota del partito. 

“Nonostante l’arrivo del mese di agosto con giornate caratterizzate da un caldo decisamente insopportabile - ha commentato il coordinatore provinciale Salvatore Mastroianni - i militanti, unitamente alla classe dirigente sul territorio e agli amministratori locali, sono stati protagonisti, anche nella provincia di Caserta, di un’iniziativa tesa a far sentire al nostro Matteo Salvini la vicinanza e il senso di appartenenza in un momento così complicato e delicato dal punto di vista sia umano che politico”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Maestra positiva al Covid: chiusa la scuola

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento