menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'assessore Rosida Baia

L'assessore Rosida Baia

Percettori del reddito di cittadinanza al lavoro nel canile e nella sede dei Servizi Sociali

L'amministrazione comunale attiva due progetti di utilità collettiva

L’amministrazione comunale di Santa Maria Capua Vetere ha attivato due Puc (Progetti di utilità collettiva) destinati ai percettori del reddito di cittadinanza che, sottoscrivendo il "patto per il lavoro" e il "patto sociale", offrono la propria disponibilità per parteciparvi.

In particolare i due progetti, “Diamoci una zampa” e “Comune accogliente”, si svolgeranno rispettivamente presso il canile municipale come attività di supporto alla gestione ordinaria dell’area e presso la sede dei Servizi Sociali all’ex Mulino Buffolano consistente in un’attività di accoglienza del pubblico.

“Riteniamo – hanno dichiarato il sindaco Antonio Mirra e l’assessore Rosida Baia – che queste attività abbiano una duplice funzione che, da un lato, favorisce l’inclusione sociale e lavorativa dei beneficiari e, dall’altro, va a vantaggio dell’intera comunità cittadina”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento