menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Norma Naim e Francesco Apperti

Norma Naim e Francesco Apperti

Lavori a Villetta Padre Pio, Speranza chiede lumi sulle modifiche al progetto

Attacco al vetriolo di Naim, Apperti e Di Costanzo contro il sindaco Marino: "Faccia chiarezza subito"

Non è passato inosservato l’avvio dei lavori di riqualificazione di Villetta Padre Pio a Caserta. Un cantiere che, secondo il movimento 'Speranza per Caserta', tradisce l’ennesimo impegno assunto dal sindaco Carlo Marino.

“Abbiamo presentato diverse interrogazioni all’amministrazione sul progetto dei lavori di rifacimento di Villetta Padre Pio senza mai ottenere nulla. La partecipazione dal basso delle associazioni e la loro protesta - sostiene la capogruppo di Speranza per Caserta, Norma Naim - era riuscita ad aprire le porte ad un ripensamento e il sindaco si era assunto l’impegno di modificare le opere previste per tutelare maggiormente le aree verdi e gli alberi. I 15 giorni di tempo nei quali il sindaco aveva assicurato l’approvazione della variante sono più che trascorsi, ma i lavori sono partiti con la vecchia progettualità”.

“Anche nel comunicato stampa con cui il sindaco annuncia l’apertura dell’ennesimo cantiere non c’è traccia delle modifiche richieste dalle decine tra associazioni e comitati e promesse dall’amministrazione - conferma il consigliere Francesco Apperti - sarebbe bene che il sindaco chiarisse alla cittadinanza cosa sta succedendo: ci troviamo di fronte al solito ritardo burocratico (con una variante progettuale che sarà approvata a cantiere aperto) o le istanze della cittadinanza sono state ignorate”.

“Fermo restando che è sempre positivo l’intervento sul fronte delle barriere architettoniche è stato, fin da subito, chiaro a tutti che il progetto del comune prevedeva l’abbattimento di 23 alberi - dichiara Rosi Di Costanzo, candidata sindaca di Speranza per Caserta - contro quel progetto si è espressa la cittadinanza e non solo il nostro movimento. La cittadinanza è stata ricevuta, ascoltata e i giornali hanno parlato di vittoria di associazioni e comitati. Si è aperto, però, un cantiere senza nessuna variante di progetto approvata. Anche nella mia esperienza di comitato ci siamo sempre trovati in queste condizioni, con politicanti che tentennano, vagheggiano e prendono in giro i cittadini e tutto questo è indecoroso e vergognoso. Il sindaco deve chiarire, subito, quello che sta succedendo visto la solita mancanza di trasparenza e le solite anomalie procedurali, alimentano legittimi dubbi su quali sono le intenzioni di chi ci governa”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento