rotate-mobile
Attualità Capua

Nuove verifiche oggi sul ponte romano. Ecco cosa è emerso dai primi carotaggi

Dopo i primi rilievi oggi saranno intensificate le indagini sulla struttura

Analisi in tempi rapidi per capire quanto sia pericolosi il Ponte romano di Capua. Il sindaco Adolfo Villani ha ricevuto la relazione dell'ingegnere Davide Castelbuono, consigliere comunale, che nella giornata di ieri (lunedì 11 luglio) ha seguito tutte le operazioni dei primi saggi. A tal proposito quella di oggi sarà una giornata molto importante. Infatti è previsto che, dopo aver individuato alcuni punti specifici della soletta della struttura, si procederà a mettere in mostra l'estradosso (la superficie esterna dell'arco in corrispondenza del quale è stata notata la frattura) della soletta armata al fine di verificarne la qualità e la compattezza del materiale esistente. Dopo aver appurato lo stato dei materiali dell’estradosso si provvederà ad effettuare una perforazione di pochi centimetri per consentire ad una sonda dotata di telecamera di penetrare lo spessore della soletta, raggiungere il vuoto del cassone e indagarne lo stato.

Per quanto riguarda la giornata di ieri, le operazioni sono cominciate alle 9 e la prima azione è stata quella di mettere in mostra i giunti tecnici per poterne appurare l’integrità dal punto di vista materiale e sostanziale, nonché accertarne in prima istanza il corretto stato di esercizio rispetto agli elementi strutturali contigui. Quindi si è proceduto, attraverso la rimozione del primo strato di superficiale, in corrispondenza dei due giunti. Lo scavo ha interessato un’ampiezza di circa 1 metro..

Il primo strato rimosso è stata la pavimentazione con i sanpietrini), successivamente è stato rimosso lo strato di sottofondo costituito da sabbia (in maniera principale), di spessore variabile tra 10 e 20 centimetri, e da strati irregolari di materiale cementizio misto a inerti di medie dimensioni.

L’analisi visiva di questi materiali e della loro stratificazione, che non costituiscono il carattere principale dell’analisi, si sono presentati alla vista molto compatti, asciutti e regolarmente posti in opera. Dopo la rimozione e l’allontanamento dal sito di scavo di questi materiali superficiali, si è raggiunta e messa in luce la soletta in calcestruzzo armato e i giunti strutturali tra i corpi di fabbrica che costituiscono il ponte. I giunti hanno un’ampiezza di circa 7 centimetri. Un’analisi visiva iniziale indicava una compattezza e una regolarità molto coerente e regolare; il vuoto tecnico era libero (a meno di detriti e residui risalenti all’epoca della costruzione, tipo assi di legno per i casseri).

"Tali osservazioni visive sono state confermate da un approfondimento lungo tutta la lunghezza e la profondità dei giunti grazie all’ausilio di una sonda dotata di telecamera che ha scandagliato in maniera ravvicinata le pareti in calcestruzzo nonché i cassoni posti al di sotto della soletta armata. L’osservazione dei giunti mi porta a confermare, ragionevolmente, che lo stato degli stessi sia buono e perfettamente funzionanti rispetto alla loro funzione di progetto; la qualità e la conservazione dei materiali sono in buono stato", fa sapere il consigliere Castelbuono.

Per l’analisi della soletta si è proceduto individuando, inizialmente, in accordo con l’ufficio Tecnico, alcuni punti specifici dove effettuare i sondaggi. Tali punti investono l’intera lunghezza dell’asse longitudinale del ponte, in punti alternati e non allineati seguendo le sezioni trasversali del ponte in corrispondenza dei cassoni. La schematizzazione chiarisce quanto detto:

ponte romano capua schema-2.

"Durante le operazioni del primo sondaggio sulla soletta effettuato ieri, oltre a portare alla luce l’estradosso della soletta, si è scarnificato il copriferro mettendo in mostra il ferro di armatura per un tratto di 10 centimetro, allo scopo di apprezzarne la qualità. Il tondino (tipo “liscio”) in questione è perfettamente integro e completamente solidale al calcestruzzo in cui è inserito", ha concluso il consigliere  Castelbuono.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuove verifiche oggi sul ponte romano. Ecco cosa è emerso dai primi carotaggi

CasertaNews è in caricamento