Mercoledì, 28 Luglio 2021
Attualità

Lavori alla rete fognaria ‘sbloccati’ dopo 2 anni dal sequestro

La giunta comunale approva il progetto esecutivo per opere urgenti

Il sequestro eseguito dai carabinieri forestali e dalla guardia costiera a novembre del 2019

La giunta comunale, guidata dal sindaco Luigi Petrella, ha approvato il progetto esecutivo per opere urgenti sul collettore relativo alla rete fognaria di Destra Volturno e del depuratore di Castel Volturno.

Il collettore delle reti fognarie di Destra Volturno e il relativo depuratore, gestiti dalla società in house Volturno Muliutility Spa, furono oggetto di sequestro (il 19 novembre del 2019) disposto dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere per problematiche connesse alla loro mancata funzionalità. Ciò comportò l'impossibilità di realizzazione del nuovo collettore, che si andrebbe ad incardinare in quello preesistente da realizzarsi nell'ambito del grande progetto Bandiera Blu del litorale Domizio.

Superato l'impasse a distanza di circa 2 anni, le opere di intervento del valore di circa 623.000 euro risulteranno reperibili dalle economie derivanti dal ribasso ottenuto in sede di gara per l'aggiudicazione del progetto stesso di competenza dell'ufficio grandi opere, per un ammontare complessivo di circa 3 milioni e 163mila euro, il cui beneficiario è appunto il Comune di Castel Volturno.

Le opere di intervento urgente avranno come responsabile del procedimento l'architetto Claudio Fiorillo. Grande è la soddisfazione dell'assessore al ramo Raffaele Arena per un nuovo obiettivo raggiunto in una spinosa vicenda.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori alla rete fognaria ‘sbloccati’ dopo 2 anni dal sequestro

CasertaNews è in caricamento