Giovedì, 29 Luglio 2021
Attualità

La biblioteca comunale "anti-Covid" grazie ai fondi regionali

Il sindaco Apicella: "Abbiamo dotato il nostro fiore all'occhiello di dispositivi di sicurezza"

Il sindaco Michele Apicella

A Trentola Ducenta si legge in sicurezza. E si può accedere ai locali della biblioteca perfettamente adeguati alle normative per il contenimento del coronavirus. Tutto ciò è stato possibile anche grazie ai fondi ottenuti tramite la partecipazione ad un bando regionale, che assegnava un bonus alle biblioteche che rispondevano ad una serie di requisiti. Ad individuare il bando e a predisporre gli atti per partecipare allo stesso è stato il vice sindaco, nonché assessore all’Istruzione e Cultura, Vincenzo Sagliocco, che, appena insediatosi (il bando è stato emanato a novembre 2020) ha colto quest’opportunità, lavorando sodo per produrre la documentazione richiesta. Informato il sindaco Michele Apicella della possibilità di ottenere il bonus, l’assessore ha subito avuto il via libera e si è messo al lavoro affiancato dalla responsabile della biblioteca, Marina Napolitano che, avendo sempre seguito con attenzione le incombenze burocratiche relative alla tenuta e funzionamento della biblioteca, si è adoperata per rispettare i termini per la presentazione della domanda. Tanti sforzi e tanto impegno, alla fine, sono stati premiati e così è stato possibile acquistare dispositivi di sicurezza ed apparecchiature per la sanificazione dei locali che hanno reso estremamente sicura la biblioteca del comune di Trentola Ducenta.

Soddisfatto e felice per aver potuto migliorare la fruibilità della biblioteca, il sindaco Michele Apicella che ha dichiarato: “È risaputo che le casse di quasi tutti i Comuni italiani sono in sofferenza e che diventa indispensabile cogliere tutte le occasioni di finanziamento che arrivano dall’Europa e dalla Regione. Grazie all’attenzione e all’impegno dell’assessore Sagliocco e degli uffici comunali, in particolare della responsabile della biblioteca Marina Napolitano, abbiamo partecipato al bando della Regione Campania per adeguare le biblioteche alle normative Covid che ci ha consentito di dotare la nostra biblioteca comunale, fiore all'occhiello della città, di dispositivi di sicurezza. Inoltre, abbiamo acquistato apparecchi e prodotti per la sanificazione, anche quella dei libri, separatori per garantire il distanziamento e la sicurezza dell'utenza, dispenser per le operazioni di sanificazione delle mani e la segnaletica che raccomanda il rispetto delle norme di sicurezza. L’amministrazione risponde, quindi, con i fatti alle sterili polemiche spesso alimentate, fortunatamente da uno sparuto manipolo di sobillatori, solo per poter godere di pochi e fatui attimi di notorietà e di ribalta mediatica”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La biblioteca comunale "anti-Covid" grazie ai fondi regionali

CasertaNews è in caricamento