rotate-mobile
Attualità

I lavoratori licenziati dai sindacati incontrano l'associazione costruttori edili

L'Ance ha accolto la richiesta di un faccia a faccia con i 6 ex dipendenti dell'associazione Prevenzione Sicurezza Edile

Nuovi sviluppi nello scontro tra 6 ex dipendenti dell'associazione Prevenzione Sicurezza Edile e i sindacati. Ad aprire le porte di un dialogo con le persone licenziate è l'Ance, l'Associazione Nazionale Costruttori Edili.

A confermarlo è la portavoce dei lavoratori Rossella Borrelli: "Noi ex dipendenti dell'associazione Prevenzione Sicurezza Edile, dopo essere stati licenziati, abbiamo chiesto di incontrare.i sindacati per essere  tutelati e rappresentati, in quanto quasi tutti tesserati sindacali, a seguito di un licenziamento che riteniamo ingiusto, inopportuno, forzato e operato con atteggiamenti di prevaricazione ed indifferenza sulle eventuali conseguenze che questo avrebbe avuto sulla vita di ciascuno di noi. Nonostante proteste, sit-in, incontri in Prefettura, dai sindacati, sia di categoria Fillea Cgil, Filca Cisl, Feneal Uil che confederali, non c'è stata alcuna risposta. Allo stesso modo, noi lavoratori abbiamo chiesto un incontro anche all'Ance, parte imprenditoriale della gestione bilaterale degli enti, nonché socio fondatore dell'associazione poi fuoriuscita, che ha accolto la nostra richiesta di incontro aprendo le porte al dialogo e al confronto".

Quindi i licenziati sottolineano: "Vogliamo stigmatizzare, ancora una volta e con più forza dunque, l'atteggiamento dei sindacati. Riteniamo quanto mai particolare che ad accogliere i lavoratori dopo un licenziamento, per provare ad aprire un dialogo, sia la parte datoriale e non le parti sociali, confermando con tale atteggiamento lo svilimento del loro ruolo e della loro funzione. Siamo inoltre a conoscenza che proprio alcuni esponenti sindacali stanno favorendo la circolazione di notizie calunniose e diffamanti, forse con l'intento di intimidirci e fermare la nostra battaglia. Ma, prima di ogni cosa, queste azioni, se dovessero continuare, saranno affrontate giudiziariamente per tutelare il buon nome delle persone coinvolte e, in secondo luogo, non avranno nessun potere sulla nostra volontà di difendere un diritto, un principio e la nostra dignità, che in questi anni è stata reiteratamente mortificata".

Dal Coordinamento unitario ex RLST Caserta concludono: "Facciamo dunque un ulteriore appello ai sindacati, che possano rinsavire e tornare ad esercitare la propria funzione, incontrando i lavoratori e favorendo dialogo e percorsi condivisi".

L'incontro tra i lavoratori licenziati e i rappresentanti dell'Ance si terrà giovedì 15 giugno alle 10.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I lavoratori licenziati dai sindacati incontrano l'associazione costruttori edili

CasertaNews è in caricamento