rotate-mobile
Attualità Piedimonte Matese

I netturbini si fermano: convocata l'assemblea per il 27 dicembre

Il sindacato UilTrasporti contro la ditta incaricata del servizio a partire dello scorso 1° dicembre

A causa delle precarie condizioni di lavoro, in cui sono costretti ad operare i lavoratori del cantiere di igiene ambientale del Comune di Piedimonte Matese, il sindacato UilTrasporti Caserta aveva presentato una specifica richiesta di incontro alla società Is.V.Ec. srl, aggiudicatrice ed esecutrice dallo scorso 1° dicembre dell’attuale appalto per la  raccolta differenziata sul territorio comunale.

"Nostro malgrado - afferma Giovanni Guarino, segretario provinciale UilTrasporti Caserta -, risultando ad oggi inevasa la richiesta, la scelta di indire un’assemblea retribuita per il 27 dicembre è risultata necessaria per incontrare i lavoratori e concordare con loro le iniziative da compiere. A distanza di 20 giorni dall’inizio del servizio alle dipendenze della società Is.V.Ec. i lavoratori  lamentano la mancanza di un luogo di lavoro idoneo, inoltre il cantiere indicato dalla società risulta trasferito dal Comune di Piedimonte Matese al Comune di Alife, una disposizione che, peraltro, non figura  negli atti di gara".

Guarino poi sottolinea: "Tuttavia, l’attuale gara è stata realizzata sul costo del personale derivante da un numero di lavoratori pari a 28 unità operative, a fronte di 26 assorbite dalla società Is.V.ec. srl in occasione del recente incontro utile alla definizione del passaggio di cantiere dei lavoratori aventi diritto. Ad oggi però, inspiegabilmente, non tutti i lavoratori a disposizione della società vengono impiegati nei servizi da espletare, per cui il numero di lavoratori impiegati effettivamente nei servizi risulta nettamente inferiore, una condizione che genera eccessivi carichi di lavoro per quei pochi lavoratori operativi, con ricadute maggiori su quelli inquadrati con contratto part-time. Se le premesse sono quelle viste fin qui, non possiamo che essere seriamente preoccupati per la salute e la  sicurezza dei lavoratori, ad oggi sottoposti ad un grave rischio infortuni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I netturbini si fermano: convocata l'assemblea per il 27 dicembre

CasertaNews è in caricamento