Il dirigente lascia il Comune: nuovo incarico per Laviscio

Da lunedì sarà in servizio a Maddaloni per almeno un anno

Laviscio lascia il Comune di Marcianise e si trasferisce a Maddaloni per un anno

Angelo Laviscio lascia ufficialmente il Comune di Marcianise. Il dirigente da lunedì inizierà la nuova avvenuta negli uffici comunali di Maddaloni come da decreto firmato dal sindaco Andrea De Filippo e per questo motivo si mette in aspettativa al Comune di Marcianise. Decisivi per il suo addio i rapporti non certo eccelsi col sindaco Antonello Velardi anche se, oggi, considerando l’annunciato azzeramento di tutti i funzionari esterni e dei comandati da parte del primo cittadino, anche quello di Laviscio potrebbe essere un addio pesante per gli uffici comunali che rischiano di ritrovarsi davvero col personale ridotto al lumicino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinto un milione di euro nel casertano

  • Zona rossa, nuova ordinanza del sindaco: "Vietato circolare in auto ed a piedi nella zona urbana"

  • Il contagio dilaga nel casertano: 4 morti e 576 nuovi casi. Positivo un tampone su 3

  • Caserta piange altre 4 vittime ricoverate col coronavirus. Balzo dei contagi: altri 430 positivi

  • Avvocato multato per aver violato la "zona rossa"

  • De Luca firma un'altra ordinanza dopo il DPCM di Conte: aperti solo nido e asili, Elementari e Medie con la Dad

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento