"Occhio alla speculazione del latte congelato", Oliviero in pressing su De Luca

Il consigliere regionale ha presentato una interrogazione al presidente della Regione

Il presidente della commissione regionale Ambiente, il casertano Gennaro Oliviero, ha prodotto una interrogazione regionale indirizzata al presidente della giunta Vincenzo De Luca sulla speculazione sul latte di bufala. 

“La filiera della bufala mediterranea sta riscontrando attualmente dei grossi problemi a causa della questione dei falsi positivi da Brucellosi e tubercolosi bufalina che hanno portato all’abbattimento, con conseguente chiusura di diversi allevamenti, di capi risultati successivamente perfettamente sani - scrive Oliviero nell’interrogazione - L’Unione Europea ha emanato una direttiva che richiede dei controlli di riscontro, onde evitare l’abbattimento di capi sani, la cui applicazione è stata richiesta dalla Commissione che presiedo più volte negli scorsi mesi. Questa situazione ha causato un abbassamento del prezzo di vendita del latte di bufala, che ha avuto come conseguenza un minore guadagno per i produttori. Alcuni speculatori, per ovviare alla perdita, acquistano latte e pasta congelata provenienti da paesi UE e non UE”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oliviero si richiama anche al Senato della Repubblica che si è più volte occupato della questione, attraverso interrogazioni e mozioni, non ultima quella dello scorso 22 aprile a firma del senatore Pd Astorre, avallata lo scorso venerdì dal segretario nazionale del Partito Comunista Marco Rizzo. Tutto questo ha portato il presidente della commissione Ambiente ad interrogare il governatore De Luca per conoscere quali misure sono state pensate e quali sono già attive: “Al fine di evitare il perpetuarsi di questa pratica, che rischia seriamente di mettere definitivamente in ginocchio un comparto già duramente colpito”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz all'alba: 38 arresti. Fiumi di coca, marijuana ed hashish 'coperto' da vedette TUTTI I NOMI

  • Il coprifuoco di De Luca: stop agli spostamenti fra le province, attività chiuse dalle 23

  • Nuovo record di contagi in un giorno: 321 nuovi casi e 2 morti

  • Il Covid colpisce ancora: 187 nuovi positivi nel casertano

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • “Scuole riaperte da mercoledì”, ma De Luca spegne l’entusiasmo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento