rotate-mobile
Attualità Trentola-Ducenta

No allo scioglimento, l'avvocato Labriola: "Atto impugnabile al Tar"

Il legale: "La Prefettura ha concesso un'altra possibilità senza neanche la diffida"

A meno di 48 ore dalla decisione del prefetto di Caserta Raffaele Ruberto di ‘salvare’ l’amministrazione comunale di Trentola Ducenta, guidata dal sindaco Andrea Sagliocco, interviene l’avvocato Renato Labriola che aveva invece preparato il ricorso per far annullare tutte le delibere del consiglio comunale tenutosi il 3 agosto scorso per la mancanza di notifica ad una consigliera comunale.

Dopo la vittoria dinanzi al Tar ecco che sempre l’avvocato Labriola aveva inviato al prefetto, per conto di un altro consigliere comunale (Michele Apicella), un atto propulsivo per lo scioglimento del consiglio comunale per la mancata approvazione del Bilancio, ma ciò non è avvenuto. E Labriola ritiene che “sia incredibile come il prefetto dia la possibilità secca, e nemmeno con diffida come avvenne a Caserta. Per me l’atto è censurabile dinanzi al Tar, ma per adesso mi limito ad un parere legale che rimane nel mondo della disquisizione giuridica. Ritengo che si debba impugnare questo provvedimento al Tar ma non ha ancora avuto alcun mandato. Nessuno per adesso ha deciso di fare ricorso, per adesso mi limito a prendere atto del provvedimento del Prefetto. E’ chiaro che si potrà andare avanti solamente con un mandato”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No allo scioglimento, l'avvocato Labriola: "Atto impugnabile al Tar"

CasertaNews è in caricamento