rotate-mobile
Attualità Marcianise

Lavoratori Jabil scrivono a Meloni: "A rischio 420 dipendenti, si faccia carico della vertenza"

La multinazionale ha annunciato di lasciare l'Italia: "Tagliano la corda dopo aver sfruttato gli strumenti messi a disposizione dallo Stato"

I lavoratori della Jabil di Marcianise scrivono alla premier Giorgia Meloni e al ministro delle Imprese e del Made in Italy Adolfo Urso.

"I Lavoratori di Jabil Circuit s.r.l. di Marcianise, unitamente alle Rappresentanze Sindacali Unitarie, esprimono la loro profonda preoccupazione a seguito dell'annuncio del Top Manager Europa, dato al Mimit il 30 aprile, circa la volontà di disimpegnarsi dall'Italia - si legge nella lettera -  La missione primaria del nostro sito è quella di produrre apparati per telecomunicazioni e ricariche elettriche autoveicoli ma guarda soprattutto alla green-economy, con la messa a punto di tecnologie utili alle varie transizioni che il Paese Italia sta predisponendo. Negli ultimi anni, i lavoratori sono arrivati anche a comprimersi i salari pur di garantire competitività e continuità industriale. Non possiamo e non potete restare inermi di fronte all'ennesima multinazionale che, dopo aver sfruttato tutti gli strumenti che lo Stato ha messo a disposizione, di punto in bianco "taglia la corda". Siamo fiduciosi che il nostro Presidente del Consiglio, attraverso il Ministro competente, si faccia carico di contattare i vertici della multinazionale al fine di ritrattare questa incomprensibile volontà".

Poi proseguono: "se Jabil dovesse continuare in questa direzione, le inevitabili conseguenze, tra l'altro già verificatesi sul territorio casertano, saranno precarietà e derive sociali. Altresì incompresibile sarebbe constatare che, proprio in un momento in cui tutti gli indicatori occupazionali registrano un trend positivo, anche grazie alle politiche industriali di questo governo, non si riesca a salvaguardare 420 posti di lavoro, al netto dell'indotto", concludono

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoratori Jabil scrivono a Meloni: "A rischio 420 dipendenti, si faccia carico della vertenza"

CasertaNews è in caricamento