menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Affidati i lavori nel bene confiscato a Sandokan: 240mila euro alla 'Ambra Med'

I soldi finanziati dal Ministero. La conclusione prevista per settembre

Assegnati i lavori per la realizzazione dell’Isola della legalità sul bene confiscato a Francesco Schiavone Sandokan a Grazzanise.

I lavori per la realizzazione del progetto, finanziato dal Ministero dell’Ambiente, hanno avuto negli anni un percorso difficile e discusso fin dai tempi dell’amministrazione retta dall’allora sindaco Enrico Parente, quando alcune intercettazioni fecero emergere l’interesse del clan Schiavone ad ottenere una sorta di ristoro per la confisca subita dallo Stato.

I lavori per la realizzazione dell’opera dovevano essere realizzati entro il novembre 2018 ma quell’opera non fu mai posta in cantiere dalle amministrazioni che si susseguirono. Nel dicembre 2019, grazie al Commissario Prefettizio Aldo Aldi, i fondi sono stati recuperati e furono concessi 6 mesi per la realizzazione della stessa. Con poteri di giunta, il commissario adottò il progetto definitivo ed il responsabile dell’area tecnica del Comune di Grazzanise, all’epoca l’ingegnere Ferriello, provvide ad indire le procedure di gara, in quanto la prima andò deserta.

Nel mese di settembre, a termine della seconda procedura, risultò aggiudicataria della gara la Cosmo srl. Con l’avvento dell’amministrazione di Enrico Petrella, l’architetto Malena fu rinominato Responsabile dell’Area Tecnica del Comune di Grazzanise, e nel novembre 2020 revocò l’aggiudicazione alla Cosmo srl e l’affidò provvisoriamente alla Ambra Med srl, per anomalie nell’offerta.

Nel frattempo il Ministero dell’Ambiente, interrogato dalla segretaria PD Teresa Cerchiello, comunicava un’ulteriore proroga di 10 mesi per la realizzazione dell’opera a partire dal 16 novembre 2020. Poco più di una settimana fa la stessa Cerchiello ha presentato un’istanza al sindaco Petrella con la quale chiedeva di conoscere, tra l’altro, le motivazioni per le quali dopo tanti mesi dalla procedura d’appalto, non si era provveduto ad assegnare definitivamente la gara all’impresa individuata. Fino a che lunedì è arrivata la determina dell’Ufficio Tecnico del Comune di Grazzanise con la quale si assegna definitivamente la procedura di gara alla Ambra Med di Napoli, che dovrà realizzare l’opera,in località Selvalunga, sul bene confiscato a Sandokan, entro il 15 settembre 2021. L’investimento previsto è di circa 240mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento