rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Attualità Mondragone

Isola ecologica, Zinzi contro il progetto di ampliamento del Comune

Il capogruppo della Lega presenta un'interrogazione all'assessore Bonavitacola: "Tutelare la storia e il comparto ortofrutticolo"

“Il progetto di ampliamento del centro comunale di raccolta di rifiuti, realizzato dal Comune di Mondragone nei pressi del Tempio Italico e praticamente all’interno del mercato ortofrutticolo, rischia di diventare un’ulteriore beffa alla storia della città e per le attività degli operatori ortofrutticoli". A dichiararlo è il consigliere regionale, capogruppo della Lega, Gianpiero Zinzi che ha protocollato un'interrogazione per chiedere chiarimenti sulla realizzazione dell'isola ecologica di Mondragone.

Nel testo il consigliere chiede all’assessore regionale Fulvio Bonavitacola “se non ritenga opportuno chiedere al Comune di Mondragone una valutazione accorta degli effetti che l’apertura dell’isola ecologica sta avendo e avrà tanto sulle vendite di ortofrutta quanto sul turismo storico archeologico”.

"Già qualche mese fa - ricorda Zinzi - esprimemmo forte preoccupazione per le conseguenze che l’iniziativa avrebbe comportato sull’economia del territorio. Il monito della politica locale e delle forze commerciali non solo non fu ascoltato, ma addirittura invece di tornare sui propri passi adesso l’amministrazione decide di ampliare il progetto. Siamo convinti che qualsiasi scelta ambientale debba rispettare le attività già esistenti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Isola ecologica, Zinzi contro il progetto di ampliamento del Comune

CasertaNews è in caricamento