rotate-mobile
Attualità Sessa Aurunca

L’idea di Papa Francesco: accorpare 3 diocesi casertane sotto un unico vescovo

Dopo l’addio di Piazza a Sessa riprende corpo l’idea già materializzatasi 10 anni fa. La conferma di monsignor Di Cerbo

Un vescovo unico per 3 diocesi casertane.

La notizia circola ormai da settimane, in particolare dopo l’addio di monsignor Orazio Piazza alla Diocesi di Sessa Aurunca. La possibilità di affidare ad un solo vescovo le diocesi di Sessa, insieme a quella di Teano-Calvi e Alife-Caiazzo sta prendendo sempre più piede.

Del resto, la necessità di ridurre il numero delle diocesi italiane non è una novità. Anzi. Papa Francesco, già nel maggio 2013, parlando per la prima volta ai vescovi italiani dopo l’assemblea annuale della Conferenza Episcopale Italiana, rappresentò proprio questa necessità.

Che in provincia di Caserta si è già vista con l’accorpamento delle diocesi di Teano ed Alife sotto la guida di monsignor Cirulli. A cui, adesso, potrebbe essere affidata ufficialmente anche quella di Sessa Aurunca. Del resto, il vescovo è stato nominato amministratore apostolico di Sessa in attesa delle decisioni di Papa Francesco.

Ma conferme in tal senso arrivano anche da una fonte primaria, come deve essere considerato monsignor Valentino Di Cerbo, vescovo emerito, che nel 2019 lasciò la guida della Diocesi di Alife-Caiazzo. Il quale, nel suo blog, ha scritto: “Con il recente trasferimento di Mons. Piazza a Viterbo – a 69 anni-, per la prima volta si sono create le condizioni di una iniziale forma di unione delle tre diocesi, sposata dalla Santa Sede e confermata personalmente da Papa Francesco a chi proponeva per Sessa – illudendosi – soluzioni diverse da quelle del progetto iniziale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’idea di Papa Francesco: accorpare 3 diocesi casertane sotto un unico vescovo

CasertaNews è in caricamento