menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco di Santa Maria Capua Vetere Antonio Mirra

Il sindaco di Santa Maria Capua Vetere Antonio Mirra

Il Comune paga i creditori grazie all'anticipazione di liquidità

Mirra: "Puntiamo a pagare le fatture entro 90 giorni"

Il Comune di Santa Maria Capua Vetere paga i creditori. E’ quanto annuncia il sindaco di Santa Maria Capua Vetere Antonio Mirra dopo l’approvazione della delibera in consiglio comunale sull’anticipazione di liquidità prevista dalla Legge Bilancio 2019 per il pagamento dei debiti certi liquidi ed esegibili dell' Ente maturati al 31 dicembre 2018.

“Con questa delibera - ha spiegato il sindaco - miriamo ad accorciare ulteriormente il tempo per il pagamento di fornitori di beni e servizi grazie ad una gestione virtuosa rispetto alla quale l'Ente non solo non è in dissesto né in pre-dissesto ma nemmeno strumentalmente deficitario". L'obiettivo di Mirra è quello di arrivare al pagamento delle fatture "in 90 giorni, un risultato importante per un Comune che ha una serie di difficoltà che derivano dalle anticipazioni di diversi milioni di euro che ci sono stati negli anni precedenti per l'edilizia giudiziaria".

Riguardo le polemiche sull’indennità che si sono scatenate nell’ultimo periodo, anche in seguito alle richieste della consigliera comunale Maria Gabriella Santillo di devolvere parte dell’indennità per coprire le buche in strada, il primo Cittadino ha sottolineato come al termine dell’amministrazione comunale da lui guidata “ci sarà un risparmio di 200mila euro”.

"La rinuncia all'indennità - spiega - è una scelta individuale del singolo amministratore. Io l'ho fatto di mia iniziativa, senza averlo annunciato in campagna elettorale e quindi senza fare demagogia. Ma questo non può diventare un argomento per catturare consenso momentaneo. Chi lo vuole fare, lo farà, come ha annunciato la consigliera Mariella Uccella. Poi alla fine dell'amministrazione comunale tireremo le somme".

“Come atto significativo - aggiunge - appena insediati in giunta c’è stata la riduzione del 25% rispetto alle indennità previste dalla legge. Questa scelta libera ha comportato una minore spesa per l'Ente di circa 120 mila euro con una proiezione di circa 200 mila euro per la fine della consiliatura".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

social

Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

La Brigata dei vaccini festeggia le 100mila dosi in 2 mesi | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento