Interrogazioni ferme da mesi, 3 consiglieri scrivono al prefetto

Il gruppo 'Bene Comune' chiede l'intervento di Ruberto. “Il sindaco Giaquinto e la sua maggioranza negano i nostri diritti ispettivi e di controllo sugli atti amministrativi"

Il capogruppo Michele Ruggieri

I consiglieri comunali di Caiazzo Bene Comune, Marilena Mone, Mauro Carmine Della Rocca e Michele Ruggieri, si sono rivolti direttamente al prefetto di Caserta Raffaele Ruberto per le mancate risposte alle diverse interrogazioni ed interpellanze presentate negli ultimi mesi.

Con un esposto indirizzato al massimo rappresentante del Governo in Terra di Lavoro, il gruppo di opposizione al Comune di Caiazzo ha denunciato il mancato riscontro dell’Ente di piazzetta dei Martiri Caiatini alle diverse richieste di informazioni e notizie avanzate nei mesi scorsi dai consiglieri guidati da Ruggieri e finora rimaste completamente inevase.

“Abbiamo chiesto un intervento urgente al prefetto affinché venga ripristinato il diritto di accesso e ispettivo, nonché di sollecito riscontro alle richieste formulate, che le norme statuali e regolamentari riconoscono ai consiglieri comunali ma al quale gli amministratori del Comune di Caiazzo appaiono risultare refrattari. I fatti in questione attengono alle richieste depositate in data 13 agosto, 20 settembre, 3 ottobre e 21 ottobre 2019 e che ad oggi attendono ancora una risposta dal sindaco e dai responsabili di settore interessati, per materia, alle interrogazioni ed interpellanze in esame”, spiegano i consiglieri Ruggieri, Mone e Della Rocca.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“In più occasioni, per ottenere risposta alle istanze inoltrate, abbiamo rappresentato la questione al segretario comunale, senza tuttavia che l'iniziativa abbia sortito alla data odierna l'effetto sperato. Riteniamo che l’oggetto delle nostre richieste costituisca argomento di rilievo per l'attività amministrativa comunale sulla quale noi consiglieri possiamo e dobbiamo esercitare ogni forma di controllo e vigilanza che la legge ci riconosce, ecco perché abbiamo chiesto al prefetto un intervento immediato affinchè dall'amministrazione comunale, dai responsabili di settore e dal segretario comunale aditi pervengano le risposte sollecitate, ognuno per la parte di competenza”, conclude il gruppo Caiazzo Bene Comune.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Picchia il vicino due volte in mezza giornata: arrestato 45enne

  • Muore il medico Daniele Ferrucci

  • Confiscato un tesoro da 22 milioni di euro all'imprenditore 'amico' dei Casalesi

  • L'ombra dei servizi segreti all'incontro tra Zagaria e l'ex capo del Dap

  • Camorra a Caserta, la moglie del boss comanda durante la detenzione: 7 arresti

  • Schianto frontale tra due auto, conducenti gravi in ospedale | FOTO

Torna su
CasertaNews è in caricamento