rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Attualità Marcianise

Interporto, il Tar conferma l'appalto nel mirino della Procura

I giudici amministrativi validano l'aggiudicazione dei lavori da 4 milioni per la bretella con l'ex 265

Il Tar Campania conferma l'aggiudicazione alla cooperativa Conscoop dell'appalto da 4 milioni di euro per la realizzazione di una bretella di collegamento tra l'Interporto Marcianise - Maddaloni e l'ex statale 265, finita nel mirino della Procura della Repubblica lo scorso anno.

E' stata questa la decisione dei giudici amministrativi della Prima Sezione, presieduta da Salvatore Veneziano, che hanno respinto il ricorso presentato dalla TR Costruzioni, seconda classificata alla gara d'appalto espletata  presso la Stazione Unica Appaltante. Tra i motivi dell'istanza, principalmente fondata sulla mancata verifica dei requisiti del Consorzio aggiudicatario dei lavori, c'era proprio l'inchiesta della Procura sammaritana per la quale, ad avviso della ricorrente, la Sua avrebbe dovuto procedere alla sospensione dell'aggiudicazione a causa dlela pendenza di indagini penali sulla procedura. 

Ma per i giudici del Tar "non sussiste nessuno specifico obbligo di sospensione di un procedimento di gara, in caso di indagini penali in corso, anche in considerazione del principio generale di obbligatoria tempestiva conclusione", si legge nella sentenza. Tutti i motivi d'appello sono stati rigettati e la TR Costruzioni è stata condannata al pagamento delle spese processuali per complessivi 7mila euro. 

L’inchiesta della Procura era partita dopo una segnalazione giunta all’Autorità Nazionale Anticorruzione ed aveva portato i magistrati ad iscrivere nel registro degli indagati 4 persone, con accuse a vario titolo per falso per soppressione di documenti, corruzione e turbativa d'asta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Interporto, il Tar conferma l'appalto nel mirino della Procura

CasertaNews è in caricamento