rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Attualità Arienzo

Il Comune revoca l'appalto alla società colpita da interdittiva antimafia

Rescisso il contratto con la Czeta per la gestione dei rifiuti. La ditta destinataria di una perquisizione della Dda

È stato rescisso, il contratto con la CZeta Spa. La comunicazione è stata inoltrata, via pec, dal comune di Arienzo, con l’annuncio della cessazione del rapporto di collaborazione con la ditta affidataria, della gestione dei rifiuti sul territorio comunale.

La decisione dell'Ente fa seguito all’interdittiva antimafia emessa dalla Prefettura di Vicenza, unitamente al Gruppo Interforze Antimafia, che ha, per suo effetto, imposto alla società, che opera nel settore dello smaltimento e della raccolta dei rifiuti, il divieto di accesso a bandi o gare d’appalto riferibili a enti pubblici, oltre al mancato godimento di concessioni, abilitazioni e finanziamenti a livello nazionale per 12 mesi. I servizi sono proseguiti in attesa della notifica dell’interdittiva stessa, inviata dalla Prefettura di Caserta e pervenuta, all’indirizzo del comune di Arienzo,  sino a martedì 21 maggio. Da qui, l’annullamento dell’accordo in essere e la sottoscrizione del contratto con la nuova azienda.

L’impresa, individuata, a scorrimento, nella terza graduata nella procedura di gara indetta, ab illo tempore, dalla Prefettura di Caserta, ha accettato l’incarico ed espleterà il servizio a partire dal primo giugno. L’iter seguito era stato preannunciato dal sindaco Giuseppe Guida dopo la notizia del provvedimento:”Diamo seguito a quanto anticipato nei giorni scorsi - ha dichiarato il primo cittadino - come in precedenza, abbiamo avviato l’affidamento secondo graduatoria, seguendo le fasi corrette e concretizzando il nuovo accordo, al fine di garantire legalità, trasparenza ed efficienza in un servizio essenziale per il territorio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune revoca l'appalto alla società colpita da interdittiva antimafia

CasertaNews è in caricamento