Sabato, 24 Luglio 2021
Attualità

Beni confiscati, s'insedia l'osservatorio regionale

Zinzi: "Sarà centrale nel disegnare una nuova visione di promozione e valorizzazione dei beni sottratti alla criminalità organizzata"

La seduta di insediamento in Regione

"L'osservatorio regionale sui beni confiscati sarà centrale nel disegnare una nuova visione di promozione e valorizzazione dei beni sottratti alla criminalità organizzata". A dichiararlo è stato Gianpiero Zinzi, il presidente della commissione Anticamorra e Beni Confiscati della Regione Campania a margine della seduta di insediamento dell'osservatorio regionale dei beni confiscati, di cui è componente, avvenuta questa mattina.

"L'ottimo lavoro svolto nel corso della precedente legislatura - ha aggiunto - e la positiva sinergia istituzionale già avviata con l’assessore regionale, prefetto Mario Morcone, forniranno basi concrete per poter lavorare concretamente guardando ora a quelle che sono le difficoltà affrontate dai Comuni e dalle realtà che gestiscono questi beni. Difficoltà amplificate dalla burocrazia, ma anche dalla mancanza di fondi e di figure professionali indispensabili per fornire assistenza tecnica. Il nostro è un territorio che va raccontato al meglio, continueremo a farlo mettendo a sistema e valorizzando sia le nostre eccellenze che le buone pratiche diffuse.

"Tenendo sempre presente quello che è un obiettivo fondamentale: vedere aumentare il numero dei beni confiscati affidati a chi si occupa di sostenere le persone fragili e disabili e di valorizzare i nostri prodotti agroalimentari", ha concluso Zinzi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beni confiscati, s'insedia l'osservatorio regionale

CasertaNews è in caricamento