Il colosso Vodafone trascina il Comune in tribunale per le bollette non pagate

La società ha ottenuto un decreto ingiuntivo ma l’Ente ha presentato ricorso

È scontro sulle bollette tra il Comune di Caserta e la Vodafone. La nota società di telefonia ha infatti ottenuto dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere un decreto ingiuntivo nei confronti dell’Ente per una somma di 18.309 euro, dovuta al colosso della telefonia per delle fatture non pagate (anni 2015/2016/2017) legate ad un servizio fornito in conseguenza di un contratto tra le parti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Comune ha però conferito incarico legale all’avvocato Lidia Gallo per opporsi al decreto ingiuntivo. Secondo Palazzo Castropignano infatti “le fatture poste a base dell’intimazione risultavano riferite ad utenze dismesse dall’Ente e, tra l’altro, rifiutate sul sistema di interscambio (SDI)”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore il medico Daniele Ferrucci

  • Picchia il vicino due volte in mezza giornata: arrestato 45enne

  • Confiscato un tesoro da 22 milioni di euro all'imprenditore 'amico' dei Casalesi

  • L'ombra dei servizi segreti all'incontro tra Zagaria e l'ex capo del Dap

  • Camorra a Caserta, la moglie del boss comanda durante la detenzione: 7 arresti

  • Camorra a Caserta, accuse via social per prendere il potere: "Infame, te la fai con le guardie"

Torna su
CasertaNews è in caricamento