La Corte dei Conti indaga su oltre un milione di euro di bonus ai dipendenti del Comune

Il personale ed i vigili urbani potrebbero essere condannati a restituire le somme: tremano gli uffici

Il Comune di Caserta

Poco più di un milione e 350mila euro di bonus tra premi per la produttività al personale del Comune e straordinari per gli agenti della polizia municipale. È la cifra finita nel mirino della Corte dei Conti, che sta esaminando le ‘carte’ del Comune di Caserta in merito alla gestione del denaro pubblico nell’arco temporale dal 2012 al 2016, periodo in cui scoppiò il primo dissesto finanziario.

Un ‘bubbone’ che scoppia tra novembre e dicembre 2016, quando iniziano i controlli sulla regolarità dei ‘bonus’ da parte dei Servizi Ispettivi di Finanza Pubblica del Ministero dell’Economia e delle Finanze

La relazione, trasmessa al MEF nell’aprile 2017, evidenzia da parte degli ispettori l’illegittima erogazione tra il 2012 e il 2014 di compensi al personale della Polizia Municipale per prestazioni aggiuntive rispetto a quelle rese “intra orario di lavoro”, finanziate con una parte degli introiti derivanti dalle sanzioni per violazioni alle norme del codice della strada. Una seconda relazione riguarda invece l’illegittima erogazione dei premi per la produttività ai dipendenti comunali, sempre negli anni 2012, 2013 e 2014: in questo caso le irregolarità emergono nella tardività nella costituzione del fondo per il trattamento accessorio del personale; nella carenza del piano e della relazione sulla performance; nell’assenza di un effettivo incremento di produttività.

Accuse alla quali il Comune ha risposto con delle controdeduzioni inviate al Ministero dell’Economia e della Finanze che, prendendo in atto gli elementi di risposta, non ha ritenuto le argomentazioni e le assicurazioni “esaustive al fine di sanare le situazioni pregresse richiamate”. Per questo il Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato ha trasmesso gli atti alla magistratura contabile per le valutazioni del caso.

Il rischio è che i dipendenti comunali e i vigili urbani siano condannati a restituire le somme ingiustamente elargite dall’Ente negli anni presi in esame. Da parte sua il Comune in questi giorni ha iniziato a dare comunicazione ai dipendenti interessati dell’indagine in corso da parte della Corte dei Conti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Pasticcio zona rossa in Campania, oggi arriva la nuova classificazione

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Imprenditore casertano ubriaco alla guida uccide 37enne

  • Il sindaco non ha più la maggioranza: bilancio bocciato. Dopo 18 mesi finisce l'era Golia

Torna su
CasertaNews è in caricamento