rotate-mobile
Attualità

Legalità e anniversario Unicef, la Polizia di Stato scende in campo

Il questore di Caserta, Andrea Grassi ha partecipato agli incontri in ricordo delle vittime di mafia e al 50esimo compleanno della fondazione umanitaria

In occasione della “Giornata della legalità”, ricorrenza che commemora le vittime delle mafie, a 32 anni dalla strage di Capaci, in cui persero la vita il giudice Giovanni Falcone, la moglie e i poliziotti della scorta, la questura di Caserta ne celebra il ricordo. l

Il questore di Caserta, Andrea Grassi, ha partecipato all’incontro organizzato presso l’Istituto scolastico “Lener” di Marcianise con gli studenti, evidenziando il valore della memoria, nell’affidare alle generazioni future gli ideali di legalità e giustizia. All’evento, in cui sono emerse le figure di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino come servitori dello Stato e vittime del dovere, erano presenti il dirigente scolastico dell’Istituto, il sindaco di Marcianise e due agenti della Polizia di Stato, figlie di vittime del dovere, che hanno portato la propria esperienza e testimonianza. Sul tema della legalità e del ricordo delle vittime di mafia, il Vicario del Questore di Caserta ha presenziato, a Sparanise, all’intitolazione di uno spazio pubblico a Rosario Livatino, giovane magistrato assassinato dalla mafia, cui è stata dedicata anche una stele commemorativa. Nei giorni scorsi, invece, presso il palazzo “Melzi” di Santa Maria Capua Vetere, il Questore, nell'ambito delle “giornate della legalità”, ha partecipato al convegno organizzato dal Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università “Vanvitelli”, dove sono intervenuti Lucia Borsellino e Antonino Salvia, figli di vittime della criminalità organizzata.

Inoltre il questore ha presenziato ad Aversa alla celebrazione del 50° compleanno di “UNICEF Italia”, iniziativa organizzata dai Comitati territoriali UNICEF, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Provinciale. La manifestazione si è svolta con un corteo di bambini, partito da via Roma, con destinazione piazza Don Diana, per l’occasione addobbata con margherite, fiore simbolo scelto per la sua semplicità e il messaggio di amore associato.

L’evento celebrativo ha visto la partecipazione di oltre 1000 bambini, tra 6 e 13 anni, di 12 istituti scolastici del territorio, accompagnati, nella circostanza, dalla Fanfara dei Bersaglieri della Brigata Garibaldi. Presenti alla cerimonia, il presidente del comitato UNICEF Campania, i Dirigenti scolastici ed i poliziotti del Commissariato di pubblica sicurezza di Aversa. Alcuni alunni hanno consegnato alle persone presenti una margherita, simbolo di purezza e amore, principi ispiratori del lavoro e dell’impegno dell’UNICEF Italia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legalità e anniversario Unicef, la Polizia di Stato scende in campo

CasertaNews è in caricamento